rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Donna

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: basta femminicidi

Oggi tutto il mondo si mobilita contro gli abusi commessi sulle donne: in programma eventi e manifestazioni per dire no ad una violenza dilagante e inaccetabile

Il 25 novembre 1960 le tre sorelle Mirabel, eroine della lotta di liberazione della Repubblica Dominicana, vennero torturate e uccise dagli agenti del dittatore Rafael Trujillo e oggi, a distanza di 53 anni, nello stesso giorno, si commemora non solo la loro memoria, ma quella di tutte le donne che sono state vittime di qualsiasi forma di violenza.

L’Onu ha, infatti, fissato proprio per oggi la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, considerando che i casi in cui mariti diventano carnefici, i compagni orchi, gli ‘ex’ aguzzini sono circa 14 milioni ogni anno e che, come ha ricordato il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, più del 70% delle donne nel mondo ha subito un abuso almeno una volta nella vita. 
In Italia poi, dall'inizio dell'anno, sono state già 128 le vittime di femminicidio. 

E allora, all’unanimità, si leva un forte grido di ribellione da parte di tutti e le tante le iniziative in programma indicano la comune impellenza di dire basta ad un aspetto vergognoso e barbaro della civiltà moderna.

Di seguito, alcune tra le più importanti iniziative organizzate previste per oggi:

- L'installazione dell'artista messicana Elina Chauvet «Zapatos Rojos» («Scarpe rosse») sta girando le piazze d'Italia: una lunga fila di scarpe rosse che rappresentano le donne che ogni giorno, in tutto il mondo, sono vittime di violenza. 

- Campagna del fiocco bianco. Dal 25 novembre al 10 dicembre, tutti gli uomini sono invitati a indossare un fiocco bianco per esprimere la propria opposizione alla violenza contro le donne. La campagna è nata dopo il massacro di Montreal del 6 dicembre 1989, nel quale 14 donne furono uccise da un antifemminista. 

- ‘Ferite a morte’. Scritto e diretto da Serena Dandini, è uno spettacolo teatrale di denuncia del femminicidio. Dopo aver riscosso un grande successo nei teatri italiani, oggi lo spettacolo approda all'Onu, a New York. 

- ‘Servono altri uomini’. La campagna di sensibilizzazione di Intervita Onlus punta l'attenzione sugli uomini: per contrastare la violenza sulle donne servono, appunto, ‘altri uomini’. Hanno già aderito Alessio Boni, Claudio Santamaria, Francesco Scianna e tanti altri.

- Uomini contro la violenza sulle donne. Roma Capitale e Regione Lazio aderiscono alla campagna ‘noino.org’ che mira a sensibilizzare il pubblico maschile: testimonial di quest'anno sono Alessandro Gassman, Daniele Silvestri, Claudio Bisio e Cesare Prandelli. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: basta femminicidi

Today è in caricamento