Venerdì, 4 Dicembre 2020

'Io e la sua ca*** di moglie': il gruppo facebook in cui si ritrovano mogli, amanti e infedeli

Trame degne di una puntata di 'Beautiful', sfoghi, rivelazioni e anche qualche 'sorpresa': il viaggio in incognito nella community degli adulteri. Da maneggiare con cura

L'immagine del gruppo 'Io e la sua cazzo di moglie'

Se c'è una certezza nella vita di ogni donna che si ritrova a fare l'amante, è che l'uomo non lascerà mai la moglie. Nei rari casi in cui lo fa, non sarà così facile sbarazzarsi di lei ma soprattutto togliersi di dosso l'infelice etichetta della rovina famiglie. 

Da questo assioma nasce su Facebook il gruppo 'Io e la sua cazzo di moglie', ritrovo di donne - e uomini - che hanno fatto dell'infedeltà il loro stile di vita. 7 mila iscritti, ma la community continua a crescere di ora in ora, perché se c'è un'altra verità è che nessuno è esente da corna. Provare per credere, come ha fatto un utente: "Sono sposato e ho l'amante. Ho scoperto che qui dentro c'è mia moglie che dice di avere anche lei l'amante". 

Regola numero 1 del traditore: non lascerà mai la moglie

"Alla fine ho ceduto". Iniziano quasi tutti così i racconti che affollano il gruppo. Donne piene di speranza, convinte che prima o poi riusciranno a balzare sulla vetta più alta del podio buttando giù la moglie di turno e "vissero per sempre felici e contenti". Alt. Partiamo dall'abc. Il traditore non lascerà mai la moglie e la delusione in un attimo prende il sopravvento. "Faccio l'amante da quasi 3 anni - si legge in un post - Lui fidanzato da 9 anni, dice che non la ama, che non la vuole, ma non la lascia. Non voglio creargli problemi, non andrò mai dalla sua fidanzata, anche se so come trovarla. Ma come fa lei a non accorgersene? Sono innamoratissima e credo anche lui di me". Ed ecco un'altra sedotta e abbandonata: "Lui più grande di me, sposato con un figlio. Iniziamo una relazione clandestina fatta di alberghi e fughe. Va avanti per 3 anni, poi lei si sveglia e scopre tutto. Lui mi lascia e sparisce". 

Qualche raro caso di amante che diventa compagna ufficiale c'è, ma il lieto fine non è così scontato: "L'ha lasciata per me, stiamo insieme e abbiamo un figlio. E niente, a volte invidio la sua ex". E occhio ai ribaltoni: "Siamo amanti da 8 anni, ora mi ha detto che mi ama ma se lasciasse la moglie non me lo prenderei". Quando si dice il gusto della conquista...

I traditori multipli

In amore - e dintorni - sarebbe bello accostare l'aggettivo multiplo solo alla parola orgasmo, ma la realtà è ben diversa. Quando si parla di traditori bisogna sempre mettere in conto che oltre alla seconda scelta, ce ne potrebbe essere una terza e così via. Come fa sapere un'altra donna ferita, che ha scoperto di far parte di una lista così lunga che in confronto Battisti con '10 ragazze' era Padre Pio. "Ho scoperto di essere la sua quarta fidanzata. Dovrei fargli i complimenti per come ha saputo gestire tutto per 5 mesi. Poi ho interrotto il suo passare da un letto all'altro, o almeno dal mio". E i commenti sono tutti un "ti capisco". 

Amante senza saperlo: un altro grande classico

L'infedele è anche un gran bugiardo e spesso inizia a mentire ancora prima di iniziare la relazione clandestina, gettando la donna nell'infernale girone dei lussuriosi a sua insaputa, come accaduto a lei: "Mi aveva giurato di essere single, ma ho visto le foto di un pranzo di famiglia e stava con la fidanzata di prima. Gli ho detto di non chiamarmi e ho riferito tutto a lei. Lui ha dato la colpa a me e mi ha detto che dovevo aggiustargli la situazione". Bugiardo e con la faccia tosta. Un'altra, invece, da fidanzata si è trasformata in amante, "per caso" dice: "La nostra storia è iniziata con intenzioni serie. Salta fuori la ex e lui decide di rifrequentarla. Io resto, pensando che il suo sentimento per me fosse vero e che alla fine mi avrebbe scelto. Dice che la odia, lei lo tratta come uno zerbino, ma non la lascia. Nei miei confronti è geloso. Una settimana mi ama alla follia, poi non mi parla per giorni. Quando è in buona è la persona più dolce che io conosca e non ci riesco a rinunciare".

Dal capo al professore: la banalità del tradimento

Non siamo al livello dell'idraulico, ma quasi. Il luogo comune è spesso l'essenza del tradimento, perciò se una situazione sembra troppo banale come occasione fedigrafa, vuol dire che è quella giusta. A partire dal posto di lavoro e dall'uomo di norma più bramato, il capo: "Inizio un nuovo lavoro e c'è lui, sposato con figli. L'ho voluto dal primo momento ma non sembrava esserci recprocità. Ufficio decimato per il covid, restiamo soli. La buona volontà ripaga sempre. Sono ufficialmente l'amante del capo". Stesso copione a scuola: "Anni fa, all'ultimo anno del liceo. Lui era il mio professore, 30 anni in più di me. Anche la moglie lavorava lì".

I regali doppi

Nel gruppo c'è chi racconta, ma anche chi fa domande, al grido di 'mal comune, mezzo gaudio'. "Amanti del mondo, fatemi sognare. I regali più belli avuti dal vostro amante?" chiede qualcuna, e le risposte arrivano puntuali: "A me una volta mi ha regalato un bracciale importante. Peccato che ho scoperto che lo stesso giorno, nello stesso posto, aveva comprato un regalo più bello alla moglie". Fortunata che non era lo stesso, come capitato ad altre.

Gli uomini amanti

Nella carrellata di post non mancano uomini che fanno il loro 'coming out', con una sola grande differenza: non tradiscono mai per amore. Anzi, due: non chiedono mai di lasciare il compagno. "Sono l'amante di una splendida 46enne - rivela lui - Ci siamo visti a qualsiasi orario, in qualsiasi posto. Un giorno mi ha invitato a casa sua. Passione totale, prima su un tavolo, poi passiamo al divano e un'altra ora sul letto. Finiamo, va in bagno, quando torna accende la luce e vedo ovunque le foto del marito in divisa". Poi un altro: "Sono sposato da 5 anni con un figlio piccolo. È subentrata la noia, la routine, l'intesa sessuale sta calando e lo facciamo una volta a settimana. Mi è capitato di tradirla con un'amica comune e ogni tanto a pagamento. Poi è arrivato il rimorso, ma nel momento in cui lo facevo l'adrenalina era tanta e mi sono sentito vivo". Uno dei pochi a viverla male, ma giusto un po'. 

'Io e la sua cazzo di moglie', la sagra del terzo incomodo, o forse più il red carpet delle corna. Prima di abbandonare il gruppo, la parola a lei: "Mi avete fatto venire voglia di trasgredire. Peccato non riesca a trovarmi manco il fidanzato, figuriamoci l'amante".

Lui & Lei: come affrontare e superare il tradimento del partner

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Io e la sua ca*** di moglie': il gruppo facebook in cui si ritrovano mogli, amanti e infedeli

Today è in caricamento