Domenica, 20 Giugno 2021
Donna

Sport tra le mura di casa: il 60% delle italiane lo preferisce

Con l'avvicinarsi della prova costume, aumentano i sensi di colpa e i chili da smaltire. La maggior parte delle donne nostrane si rimette in forma con il tapis roulant

La Pasqua è appena passata e, come in occasione di ogni altra festa, la maggior parte di noi ha sicuramente esagerato con i cibi calorici e dolciumi.  Le più temerarie, che hanno provato a sfidare l'ago della bilancia, avranno inevitabilmente notato qualche chiletto in più.

Ed ecco che, puntualissimi, arrivano i sensi di colpa per aver ceduto ai peccati di gola, tanto più che si sta avvicinando inesorabilmente la tanto temuta prova-costume.

Un sondaggio ha rivelato che la maggior parte delle donne italiane, per tornare in forma, preferisce allenarsi a casa, nei ritagli di tempo "rubati" al lavoro, agli impegni vari e all'accudimento dell'eventuale famiglia a carico.

 “Nel 60% dei casi, nel nostro Paese, l'utente di home fitness è la donna tra i 30 e i 60 anni d'età” - spiega Domingo Ricci, responsabile marketing della divisione home fitness di "Johnson Health Tech", azienda leader nella produzione di attrezzi per il fitness, che dal 2005 ha una filiale operativa anche in Italia, ad Ascoli Piceno.

Le donne che praticano home fitness vivono prevalentemente al Nord (65%, di cui 35% al Nord Est e 30% al Nord Ovest), mentre le tre regioni/aree più interessate sono, nell'ordine: Triveneto, Lombardia ed Emilia Romagna” - ha sottolineato Domingo Ricci., che aggiunge come la scelta dell'home fitness sia determinata dalla necessità di conciliare impegni lavorativi e familiari con la voglia di tenersi in forma.

Una curiosità: si è scoperto che il 45% di coloro che scelgono di fare esercizio fra le mura domestiche prediligono in particolare il tapis roulant. D'altra parte, finchè le condizioni metereologiche rimangono instabili e la primavera tarda ad arrivare, chi ha voglia di andare a fare jogging?

Seguono, a pari merito - ciascuno con il 20% delle preferenze - l'ellittica per allenamenti total body a basso impatto sulle articolazioni e l'allennamento sulle tradizionali bikes, sempre di gran moda. A questo vanno poi aggiunti i vari rower, stepper, panche, multistazioni e differenti altri prodotti isotonici per allenare e rafforzare la muscolatura con i pesi.

Quanto all'acquisto delle attrezzature necessarie, le donne si rivolgono a internet o comunque si avvalgono della navigazione in rete per avere consigli e suggerimenti al riguardo.

 “Nel 75% dei casi la donna si informa sul web prima di acquistare l'attrezzo scelto”, spiega Domingo Ricci, “di solito si collega ad Internet il pomeriggio/sera, dopo le ore 18 (60%) e naviga sia in settimana (50%) sia durante il week-end (50%).

Proprio per questo, Johnson Health Tech Italia SpA ha lanciato il sito web www.johnsonstore.it, che rappresenta il primo progetto europeo del gruppo legato all'e-commerce. Esso consente di accedere, 24 ore su 24, all'assortito negozio virtuale dell'azienda e ad avere informazioni riguardo a tutti i prodotti in catalogo dei diversi marchi.

E' possibile poi acquistare online e ricevere i prodotti comodamente a casa propria o presso i rivenditori convenzionati (oltre 800 dislocati su tutto il territorio nazionale), beneficiando, inoltre, di una serie di promozioni e di offerte speciali.

Per creare il proprio "angolo fitness" casalingo, le italiane spendono in media tra 500 e 1.500 euro. Si tratta di una spesa sicuramente cospicua, in particolare per le più giovani, ma pur sempre più economica rispetto ad una palestra tradizionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport tra le mura di casa: il 60% delle italiane lo preferisce

Today è in caricamento