rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Donna

Sei intelligente? È merito di tua madre

Il bambino eredita l’acume dalla mamma, elemento che avvalora ulteriormente il profondo legame che s'instaura con il figlio

Magari i papà storceranno il naso nel sapere che per quanto siano determinanti per mettere al mondo un figlio, a determinarne l’acume non saranno loro ma le madri.

Secondo uno studio condotto dal Dr. Christopher Peterson dell’Università del Michigan su un campione di oltre 3.500 bambini con un’età compresa fra i 4 e i 9 anni e i relativi genitori, circa l’80% dell’intelligenza dei bambini è ereditata dalla mamma, elemento che si è riscontrato somministrando dei test alle coppie e ai bambini, da cui è emerso che le aree in cui i piccoli tendevano ad eccellere erano in 8 casi su 10 quelle in cui anche la loro madre otteneva ottimi risultati.

La percentuale, inoltre, saliva fino al 90% e più quando ad essere testate erano specifiche aree dell’intelletto, ovvero:

- Intelligenza linguistica verbale (capacità di scrivere, comunicare, giocare con le parole, creare rime, poesie, filastrocche);
- Intelligenza musicale (capacità di riconoscere timbri, suoni e imitare il tono di voce altrui);
- Intelligenza intrapersonale (comprensione di sé e delle proprie emozioni con conseguente inserimento sociale);
- Intelligenza interpersonale (comprensione delle esigenze e dell’interiorità altrui e attitudine alla leadership).

La ricerca conferma la potenza del legame madre-figlio già appurata in precedenti indagini che attribuivano un valore determinante al latte materno che, per quanto importante per la formazione di anticorpi, non influisce però sullo sviluppo cognitivo dei bambino, come appurato dall’Università di Southampton: né gli acidi grassi né gli omega 3 sono, infatti, responsabili dell'aumento del QI. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei intelligente? È merito di tua madre

Today è in caricamento