Lunedì, 21 Giugno 2021
Donna

Mamma single va in piscina coi figli, ma le negano lo "sconto per famiglie"

L'episodio è stato segnalato a Vicenza Today da una donna che si è sentita rifiutare la speciale promozione dallo staff di una piscina perché accanto a lei e ai suoi bambini non c'era un uomo, requisito considerato indispensabile per godere del beneficio

L'episodio è stato segnalato al sito Vicenza Today da una mamma single che ha raccontato di essere stata suo malgrado protagonista di un particolare trattamento da parte dello staff di una piscina dell'hinterland vicentino perché si è recata nel luogo non accompagnata da un uomo come qualsiasi famiglia "tradizionale" e come tale, non beneficiaria di una particolare promozione.

All’entrata, Anna (nome di fantasia per tutelare la privacy dei bambini) si è accorta di un cartello che segnalava un prezzo speciale per le “famiglie” e contenta di risparmiare qualche euro, ha chiesto all'impiegata di poter usufruire dello sconto per lei, l'amica e i due figli, dato che erano due adulti con due bambini, come specificato nell'avviso. 

"Ci è stato risposto in malo modo che, per essere una famiglia, mancava un elemento fondamentale: l'uomo" ha raccontato la lettrice: "Io sono separata, ma avrei potuto essere anche vedova, single o gay. Solo per il fatto di non avere un uomo al mio fianco sono stata discriminata, come se fossi una mamma di serie B" ha detto.

"Persino il Papa ha aperto le porte della Chiesa ai gay e ai divorziati" ha aggiunto amareggiata la donna che ha sentito di dover segnalare un episodio ritenuto particolarmente grave. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma single va in piscina coi figli, ma le negano lo "sconto per famiglie"

Today è in caricamento