rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Donna

Maglia a righe, sandali fetish e colori fluo: il matrimonio trash dell'ex deputato

Mario Adinolfi ha scelto Las Vegas per sposare la sua fidanzata, con uno stile eccentrico che lascia perplessi

Dove sta scritto che lei, la sposa, debba indossare un candido strascico lungo, con scarpe in pendant e gioielli sobri, per raggiungere l’amato all’altare? E chi dice che lo sposo debba sfoggiare il completo ‘buono’, un tight o uno smoking, per accoglierla finché morte non li separi?
Qua, i manuali di bon ton stanno a zero: viva la libertà del 'chissenefrega'! 

Mario Adinolfi, ex deputato del Pd e blogger di successo, stravolge le regole del matrimonio perfetto e, per impalmare la sua fidanzata Silvia Pardolesi -il suo ‘approdo datato 2008’, come la descrive lui nell’ultimo post su ‘il cannocchiale’-, vola a Las Vegas e sceglie una polo a righe bella fresca, un paio di pantaloni da tuta con striscia rossa catarifrangente e scarpe ginniche fluorescenti, il tutto arricchito da un cappello panama che incornicia il volto barbuto e pacioccone di chi si è già abbuffato a chissà quanti banchetti di nozze. 

La neo moglie, invece, appare realmente “bella bella davvero qui in via dei matti numero zero” (altra citazione dell’innamoratissimo Adinolfi): fresca fresca pure lei nel suo tubino bianco corto, per fare il paio col novello sposo opta per uno stiletto nero con dettagli dorati dalle vaghe parvenze fetish e un funereo laccetto nero al polso che sa tanto di elastico per capelli pronto per l'uso in caso di caldane improvvise. Un tantino stridente con il languore della mise immacolata? Forse, ma tutto perfettamente consono alla bizzarria dell’atmosfera ‘trash made in Las Vegas’.

“Las Vegas ci ha regalato una cerimonia unica. Grazie per l’amore”, ha annunciato Adinolfi su Twitter. “Mi sono sposato in tuta, nike fosforescenti e panama bianco: un sogno”, ha proseguito. E in effetti, solo in un sogno si può immaginare una coppia così ben assortita quanto a eccentricità e gusto abbigliativo, sebbene, a vederli insieme nelle foto postate su Facebook, sembrerebbe che uno abbia trovato l’altra nella buca di una slot machine del casinò la sera prima, tanto sembrano diversi nel fisico e nello stile.  

'Scene da un matrimonio' di Mario Adinolfi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maglia a righe, sandali fetish e colori fluo: il matrimonio trash dell'ex deputato

Today è in caricamento