rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Donna

48 ore a digiuno per diventare una modella ‘perfetta’

Georgina Wilkin racconta la sua esperienza nel mondo della moda che a 15 anni l’ha spinta nel baratro dell’anoressia

La storia è quella purtroppo arcinota del rapporto nefasto tra moda e anoressia, dolorosamente vissuta da un’altra giovane donna che ha voluto raccontare al giornale inglese Daily Mail come il suo desiderio di sfondare nel mondo patinato delle passerelle si sia trasformato in un dramma personale.

Georgina Wilkin aveva appena 15 anni quando si era sentita dire da un agente che per sfruttare le sue potenzialità di modella avrebbe dovuto perdere qualche centimetro sui fianchi e sulla vita e, influenzata da quel pericoloso consiglio, sei mesi dopo si ritrovò risucchiata nella spirale dell’anoressia, uno scheletro che camminava e a malapena si reggeva in piedi per sfilare.

Le venivano imposte taglie impressionanti per poter lavorare: «Secondo contratto le mie misure dovevano essere 60-55-86» racconta la ragazza che ora, a 23 anni, è per sua volontà fuori da quel giro spietato: «La settimana prima di mollare tutto mi è stato detto che qualunque cosa stessi facendo, dovevo continuare a farla. Non mangiavo da circa 48 ore».

Intenzionata a vuotare il sacco su quel passato difficile, adesso denuncia: «Nessuno si è seduto con me e mi ha detto che avevo bisogno di aiuto: una modella è un prodotto e il manager è interessato solo a vendere quel prodotto, finché non arrivi al punto di avere le labbra blu».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

48 ore a digiuno per diventare una modella ‘perfetta’

Today è in caricamento