Giovedì, 28 Ottobre 2021
Donna

Gli italiani sognano il sesso in un'orgia di gruppo

Un sondaggio on line raccoglie le fantasie dell’immaginario sessuale del Bel Paese, regalando uno scorcio piccante sui pensieri più intimi di uomini e donne

Tutti le sognano, ma solo i più impertinenti hanno il coraggio di rivelarle: le fantasie sessuali, quelle visioni appannate che si parano davanti agli occhi, siano essi chiusi o aperti, di uomini come di donne, sono il viaggio onirico di un pensiero sconcio, libero da pregiudizi e da regole perbeniste.

Fare sogni piccanti, utili a canalizzare l’eros in una dimensione intima e personale, è talmente naturale nella psicologia umana che il Centro Studi e Ricerche in Psicologia Emotocognitiva ha avviato una ricerca permanente per avere un idea di quanto e come cambino i sogni erotici degli italiani negli anni e, dalle risposte date da oltre mille utenti (circa le metà sono donne) di varie fasce d'età e distribuiti da nord a sud, queste risultano essere le fantasie erotiche più comuni:

Ménage a trois. Il ‘sesso di gruppo’, nelle varie declinazioni che vanno dall’orgia vera e propria al sesso a tre, sale sul podio dei desideri incoffessati con il 36,50%. E se per l’uomo essere l’unico ‘gallo del pollaio’ non è importante, la donna invece dimostra più propensione ad essere la sola protagonista di un rutilante baccanale.

Approcci ‘selvaggi’. Le fantasie legate a situazioni particolari (fare l’amore nella vasca da bagno, in ascensore, in cucina, nel camerino di un negozio, davanti al camino o in un prato) appartengono propriamente alla sfera femminile, poiché per lui sono soprattutto il sesso orale, anale o posizioni specifiche a stuzzicare un pensiero lascivo (sebbene anche l’idea di guardare la partner mentre fa sesso con un'altra persona non è disdegnata dall’11% degli intervistati).

Fantasie lesbo. L’84,62% delle donne eterosessuali confessa di avere la fantasia di provare un rapporto spinto con un’altra donna, dato in netta ascesa rispetto al passato e spiegato dal fatto che “la quasi totalità delle persone ha sviluppato i propri desideri sensuali e sessuali nel contatto con la figura femminile”, come chiarisce lo psicologo Marco Baranello, fondatore della psicologia emotocognitiva e curatore della ricerca. “Questo dato è particolarmente evidente nelle donne al di sopra dei 30 anni”, continua l’esperto, “e succede, perché, crescendo, la donna prende maggiore dimestichezza con le proprie fantasie, è meno condizionata e più libera dai diktat sociali”.

Lo psicologo, inoltre, chiarisce che in un’alta percentuale di casi le fantasie vengono comunicate al partner e usate per l’eccitazione di coppia e soltanto il 32% del campione ammette di essere riuscito a metterlo in pratica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli italiani sognano il sesso in un'orgia di gruppo

Today è in caricamento