Mercoledì, 14 Aprile 2021

Sopravvive al cancro e gira l’America in topless: “Fiera delle mie cicatrici”

Dopo essersi sottoposta ad una doppia mastectomia per rimuovere la malattia, Paulette Leaphart, comparsa del video della popstar Beyoncé, ha deciso di andare in giro per mostrare i segni della sua dolorosa esperienza e sensibilizzare l’opinione pubblica

Paulette Leaphart sopravvive al cancro e gira l’America in topless

Era il 2014 quando Paulette Leaphart, una 49enne di New Orleans, scoprì di avere un cancro al seno e nessuna speranza di guarigione se non quella di intervenire con una doppia mastectomia.

Sin da subito i medici furono chiari con lei e le spiegarono la drammaticità di una situazione che non le avrebbe consentito di ricorrere alla chirurgia ricostruttiva in un momento successivo alla rimozione dei seni.

Tuttavia, pur di salvarsi e di continuare a vivere, Paulette ha accettato la condizione, si è sottoposta ad un intervento che le è costato moltissimi sacrifici anche in termini economici ed è riuscita a sconfiggere la malattia.

Oggi il suo corpo è completamente cambiato, ma ciò nonostante, è ben contenta di essere sopravvissuta per sé e per le donne che si trovano nelle sue stesse condizioni, per le quali vuole diventare un punto di riferimento.

Per il suo coraggio, la donna è stata scelta per comparire nel video ‘Lemonade’ di Beyoncé e ora si è prefissata un obiettivo importante, davvero unico nel suo genere: percorrere oltre 1.600 km in topless così da far capire a tutte che non bisogna vergognarsi delle cicatrici che si portano sul corpo a causa del cancro poiché rivelano una forza d’animo immensa. 

Paulette è partita da Biloxi lo scorso primo maggio e tenterà di raggiungere Washington entro il 27 giugno, il giorno del suo cinquantesimo compleanno, accompagnata dalle figlie, che stanno girando un video - ‘Scary Story’ - che racconterà la sua impresa.

“Lo faccio per mostrare la mia empatia e la mia compassione per tutti quelli che hanno perso una persona cara a causa di questo male” ha spiegato questa mamma eccezionale:  “Camminerò per 1000 miglia per le donne che hanno perso tutto durante la cura. Per il legame comune che unisce tutti i combattenti. Camminerò a seno nudo attraverso il paese, per me stessa e per gli altri. Camminerò per celebrare la vita!”

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sopravvive al cancro e gira l’America in topless: “Fiera delle mie cicatrici”

Today è in caricamento