rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Donna

Sì al gossip in ufficio: il pettegolezzo fa bene alla produttività

Il chiacchiericcio tra le scrivanie alleggerisce la tensione, consolida il gruppo e rende più efficienti purché sia fatto con moderazione

Chi sostiene di non essere mai caduto nel pantano del pettegolezzo mente, sapendo di mentire: per quanto si tenti di restare immune, la ciarla, soprattutto quella che nasce nel luogo di lavoro, risucchia sempre nella spirale del passaparola anche il dipendente più irreprensibile che diventa canale immancabile di un gossip casereccio. 

Trattandosi di un meccanismo sociale molto comune, il dottor Timothy Hallett dell’Università dell’Indiana ha indagato sull’utilità del classico ‘segreto di Pulcinella’ che circola da orecchio a orecchio tra le scrivanie dell’ufficio, concludendo che possa rivelarsi stimolante ed energico purché sia fatto con moderazione.

Non ci si deve esporre troppo, consiglia l’esperto, né mostrare curiosità morbosa per l’oggetto della pettegola attenzione: basta ascoltare e fare delle chiacchiere un tesoro prezioso da ‘accudire’ insieme alle persone di cui realmente ci si fida che non cambiano idea a ogni sbalzo di umore.

Stringere qualche amicizia sincera, pertanto, risulterà estremamente salutare per ‘sopravvivere’ al tempo trascorso tra mail da spedire e riunioni da sopportare. Questo perché la frustrazione dovuta alle mansioni da eseguire o alle ingerenze dei superiori deve trovare uno sfogo proprio all’interno dell’ambiente che la genera, per non cadere in una depressione che alla lunga diventare improduttivi. 

Una chiacchierata scherzosa nei confronti del capo o del collega in questione aiuta ad alleggerire la tensione, dunque, purché non si scada mai nell’ignoranza, nei commenti infidi o gratuitamente cattivi, perché l’ironia distende gli animi e consolida il gruppo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sì al gossip in ufficio: il pettegolezzo fa bene alla produttività

Today è in caricamento