Martedì, 21 Settembre 2021
Donna

Lo strano caso di Kylie Sinner: fa la pornostar ma è vergine

La ventenne attrice hard soffre di vaginismo, un disturbo psicosomatico che le impedisce di avere rapporti sessuali tradizionali

Kylie Sinner ha debuttato nel mondo dell'hard da pochi mesi ed è già una star. A rendere famosa la ventenne di Miami non solo le sue performance sul set, ma anche una caratteristica che poco si addice a una pornostar. Kylie è vergine. Assurdo crederlo, ma è proprio così.

L'attrice hard soffre di vaginismo, un disturbo psicosomatico che provoca una contrazione muscolare talmente forte da impedire rapporti sessuali tradizionali. "Ho un problema di contrazione muscolare - ha raccontato in un'intervista divulgata dall'Huffingtonpost - E' un disturbo che sto cercando di curare dal ginecologo. Una parte di me ha tanta voglia di farlo, anche davanti alla macchina da presa, ma c'è un'altra parte di me che invece dice: 'Accidenti, ho aspettato così a lungo, forse tutto accade per una ragione: aspettare il mio Principe Azzurro'".

L'unica soluzione per fare porno è quindi il sesso anale e orale: "Mi sono concentrata sull'anal - ha spiegato - Però col sesso anale devi adottare contromisure precise. Uso un kit dilatatore, partendo da qualcosa di piccolo come le dimensioni del mio mignolo". Kylie Sinner è una vera eccezione nel mondo a luci rosse, e forse è proprio questo il motivo di tanto successo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo strano caso di Kylie Sinner: fa la pornostar ma è vergine

Today è in caricamento