Mercoledì, 23 Giugno 2021
campagne

Paralizzata dopo l'addio al nubilato, posa in intimo: "Anch'io posso essere sexy"

"Lo faccio per mostrare che siamo tutti persone in gamba, sexy e non dobbiamo essere sottovalutati. Non sto rendendo glamour la disabilità", dice Rachelle, lanciando l'hashtag #WhatMakesMeSexy per raccogliere immagini di donne che, pur con difficoltà motorie e disabilità, non rinunciano alla propria sensualità

Foto Facebook

Rachelle Friedman è rimasta paralizzata cinque anni fa: durante la sua festa di addio al nubilato, un’amica la spinse in piscina facendole battere la testa e provocandole lesioni permanenti al midollo spinale. Nel 2011 Rachelle è riuscita a sposare il suo Chris Champan, coronando il suo sogno d’amore, nonostante la disabilità: la ragazza infatti è paralizzata dal torace in giù ed è costretta a vivere su una seria a rotelle.

Ora, a 29 anni, questa giovane donna americana, mamma da poco di una bambina, ha lanciato una campagna sui social con l’hashtag #WhatMakesMeSexy, per raccogliere immagini di donne che, pur con difficoltà motorie e disabilità, non rinunciare alla propria sensualità.

“Ho realizzato che le persone non mi consideravano più come una donna piacente e così ho iniziato a pensare: ‘Questa cosa non mi piace, non va bene per me’”, ha spiegato Rachelle a People Magazine. “La cosa di cui sui sono maggiormente consapevole è che devo indossare un catetere in ogni momento della mia vita. Ho dovuto accettarlo e voglio mostrare alla gente visto che se hai una cosa così devi tenertela ma non significa certo che questa sia tutto ciò che sei, quello che ti caratterizza - ha raccontato - La paralisi è parte di me, il catetere è parte di me, ma nessuna di queste cose è veramente me”.

Un percorso lungo e difficile quello di Rachelle, che nel tempo l’ha portata ad accettarsi e a decidere di spogliarsi per una giusta causa.

“Lo faccio per quelli che non riescono a vedere oltre la sedia a rotelle. Lo faccio per mostrare che siamo tutte persone in gamba, sexy e non dobbiamo essere sottovalutati. Non sto rendendo glamour la disabilità. La mia paralisi è una parte orribile della mia vita e io spero in una cura. Nel frattempo, però, devo amare me stessa”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paralizzata dopo l'addio al nubilato, posa in intimo: "Anch'io posso essere sexy"

Today è in caricamento