rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Donna

Anastasiya, la ragazza che vive come un personaggio dei cartoni animati

Si trucca come un fumetto giapponese e vive credendo di esserlo

Dura la vita di questi tempi. Per affrontarla ci vuole calma, sangue freddo e una giusta dose di inventiva per uscire indenni dalle brutture di una realtà scellerata.
Anastasiya Shpagina, una ragazza 19enne ucraina, pare aver risolto a modo suo la faccenda, decidendo di assumere le fattezze di un cartone animato e di vivere come un personaggio dei fumetti manga giapponesi.

Non solo ha deciso di indossare i costumi e di assumere le sembianze di un "anime" giapponese", ma di essersi proprio convinta, nel profondo, di essere uno di loro, tanto da adottare il nome di Fukkacumi e di gridare al mondo, attraverso la sua pagina di vk.com (una sorta di Facebook) “I’m not a like a doll, a doll is like me”, in pratica non di essere una bambola, ma di essere “la” bambola”.

Per riuscire ad ottenere le stesse caratteristiche dei personaggi degli anime, con occhi enormi e teste sproporzionate rispetto al resto del corpo, Anastasiya si sottopone a lunghissime sedute di make up estremo (il risultato perfetto è dato da un'ora di trucco per ciascun occhio), riprese in alcuni video tutorial che mostrano passo dopo passo i trucchi della sua trasformazione. Ma secondo il Daily Mail, probabilmente stufa di impiegare tutto questo tempo, la ragazza starebbe pensando di ricorrere alla chirurgia estetica per trasformare una volta per tutte lo sguardo e alcune parti del corpo, seguendo l'esempio della sua amica nonchè punto di riferimento, Valerie Lukyanova, la 21enne russa che ha speso circa 800 mila euro di tra lifting e liposuzioni per assottigliare la vita, trasformare i lineamenti e diventare una Barbie vivente.

Il video tutorial del make up di Anastasiya

A quanto pare è una moda che ha preso piede, visto che anche la giovane fashion design di Singapore Jacqueline Koh si è sottoposta a 10 operazioni di chirurgia plastica per assomigliare sempre più ad un fumetto giapponese.

Accanto a chi fa di tutto per diventare un cartoon, ci sono anche i "fortunati" che madre natura ha dotato di una somiglianza imbarazzante con i protagonisti di alcuni famosi film di animazione, che loro malgrado vivono queste affinità somatiche decisamente con più distensione.

C'è quello che somiglia al ragazzo protagonista del film Ratatouille, c'è il simpatico vecchietto del film d’animazione Up, Carl Fredricksen, Peter Griffin, Super Mario Bros e il compagno Luigi.

Quando la realtà supera la fantasia.
 

Cartoni animati viventi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anastasiya, la ragazza che vive come un personaggio dei cartoni animati

Today è in caricamento