rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Donna

Bretelle di silicone: la bugia di un reggiseno che si crede ‘trasparente’

Il capo intimo, dotato di fascette in plastica, presume di passare inosservato sotto vestiti scollati, ignorando quanto, in realtà, evidenzi proprio la rilassatezza dei seni prominenti

Certe volte le donne sono proprio furbe e i rimedi che mettono in atto per soddisfare le loro velleità attrattive lo confermano: se la natura le ha dotate di gambe tozze, ecco che zeppe di sughero e rialzi posticci compensano la penuria longilinea; se il ventre è gravato da una morbida opulenza, guaine contenitive -volgarmente dette ‘pancere’- simulano l’asciuttezza dell’adipe; se lo sguardo è stanco e il viso opaco, un armamentario di copri occhiaie, fondotinta, ciprie, mascara, rossetti e matite corregge i difetti, innalzando al grado di divina anche la più sciatta delle sgraziate.

Tuttavia, alcuni espedienti tattici, venduti come ‘miracolosi’ ad un aspetto appesantito, restano comunque lontani anni luce dall’obiettivo di migliorarlo in incognito, poiché, anziché celare con discrezione il difettuccio, non solo lo evidenziano malamente, ma –come se non bastasse- sconfessano in tutta franchezza il tentativo maldestro di falsificarlo.

Il reggiseno con bretelle di silicone trasparente, per esempio.
Sfruttato all’inverosimile soprattutto nel periodo estivo, quando leggere vesti 'fru fru' e maglie monospalla esigono la nudità delle scapole, questo capo intimo illude una folta schiera di seni cadenti che, grazie ad esso, nessuno mai noterà quanto siano poco sodi e un bel po’ cascanti.

E loro, le procaci titolari di dècolleté strabordanti, ci credono: davvero pensano che quella diafana fascetta di silicone, aderendo alla pelle che suda infinitamente coperta dalla plastica, passi inosservata all’occhio dell’osservatore, che -senz’altro!- si persuaderà all’idea che quel paio di seni restino issati da soli, solo per volere degli dei benevoli.

Allora, se appare inconcepibile rinunciare all’acquisto dell’abito di tendenza, vale la pena considerare, almeno per un attimo, la certezza che il materiale sintetico dello stratagemma millantatore brillerà, prima o poi, sotto la luce di un faro impietoso, attestando la spietatezza di una forza di gravità che attira inesorabilmente tutto, ma proprio tutto, verso il basso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bretelle di silicone: la bugia di un reggiseno che si crede ‘trasparente’

Today è in caricamento