rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Donna

Innamorarsi al lavoro, quando il collega è qualcosa di più

Nulla di più comune di un flirt nell'ambito professionale, ma anche una vera e propria storia d'amore può nascere lavorando insieme

Suonerà strano ma le aziende ospedaliere sono ai primi posti in classifica! In relazione alla competenza professionale di chi vi lavora? Tutt’altro, cliniche e ospedali sono i luoghi in cui in assoluto si intrecciano più facilmente liaison d’amore tra colleghi.

Seguono a ruota quali "luoghi galeotti" le redazioni giornalistiche, gli studi dei liberi professionisti e le banche, mentre gli uffici pubblici sono il fanalino di coda.

Evidentemente le brume nordiche sono più favorevoli agli incontri amorosi rispetto al sole mediterraneo, perché nella laboriosa Milano le tresche sono più numerose che a Roma, mentre l’Italia in generale è un Paese dove amore e lavoro si mescolano molto più volentieri che non in Germania, Francia ed Inghilterra.

Prendiamo questi dati con beneficio d’inventario, ma numerose ricerche che sono state condotte negli ultimi anni, perfino dall’Ordine degli Avvocati Matrimonialisti, hanno dato tutte risultati affini a questi.

Lo sanno bene gli investigatori privati, che iniziano a ricercare le prove di eventuali tradimenti partendo immancabilmente, come prima opzione, dall'ambiente professionale del presunto fedifrago.

Che l’ambito del lavoro possa essere occasione d’incontro e di flirt amorosi non è certo una novità: è lì che si trascorre gran parte del proprio tempo, ed è lì che tra problemi ed emergenze varie, confidenze e pause-caffè, si possono stabilire rapporti che vanno al di là delle mere questioni professionali, solide amicizie, semplici flirt o relazioni amorose vere e proprie, ma anche storie extraconiugali

Quanto al fenomeno del sesso in ufficio, pare che sia esploso proprio in Italia: un sondaggio condotto in 50 aziende delle maggiori città italiane rivela che il 38% degli impiegati e dei manager - di ambo i sessi - ammette di avere intrecciato relazioni amorose tra le scrivanie.

La fallocrazia del mondo del lavoro e' confermata dal dato secondo cui, tra le donne che sono state colpite dalla freccia di Cupido sul luogo di lavoro, il 65% ha una relazione con un uomo collocato in una posizione gerarchica superiore, mentre nel 20% dei casi la relazione e' con un pari grado e soltanto il restante 15% ha una tresca con un uomo in una posizione inferiore.

Il fenomeno è tutt'altro che in flessione ma, mentre nelle aziende italiane si tende a chiudere un occhio, negli Stati Uniti le aziende più importanti cominciano a dettare delle regole, cercando di  scoraggiare le relazioni fra colleghi.

Ibm e Xerox vietano esplicitamente effusioni tra dipendenti della stessa catena verticale di management, cioè il responsabile degli acquisti può innamorarsi ma solo....di qualcuno del marketing, mentre alla Intel Corporation è proibito ai manager avere legami erotici o sentimentali con gli impiegati.

Eppure, perfino per il mostro sacro dell’informatica. Bill Gates (nella foto), il fondatore di Microsoft, l’ufficio è stato galeotto. Sua moglie Melinda French, prima di diventare, nel 1994, la felice consorte dell’uomo più ricco del mondo, faceva l’impiegata nell’azienda del futuro marito.

Se poi dalle aziende e dagli uffici ci si sposta nel mondo dello spettacolo, gli esempi di innamoramento durante il lavoro si moltiplicano a dismisura.

Non vogliamo mettere in dubbio il primato degli ospedali quanto a luoghi più “galeotti” in assoluto, ma certamente non lo sono da meno i set cinematografici, dove è quasi una regola che ad ogni nuovo film ci sia anche una storia d’amore che nasce, più o meno “regolare”.

I bellissimi Brangelina si sono conosciuti sul set di "Mr. e Mrs. Smith", mentre Riccardo Scamarcio e Valeria Golino, una delle  coppie più solide ed affiatate della cinematografia italiana, si sono conosciuti nel 2005 durante le riprese del film "Texas".

Anche l’affascinante Luca Argentero ha conosciuto sul set la moglie Myriam Catania: in questo caso si trattava della fiction “I carabinieri”. Vittoria Puccini e Alessandro Preziosi sono stati per anni inseparabili dopo "Elisa di Rivombrosa", anche se poi il matrimonio è purtroppo naufragatao.

Nel lavoro e nella vita: coppie celebri di ieri e di oggi

Storie d’amore regolari, ma anche tanti tradimenti e liaison fedifraghe, basti citare il tormentone dell’estate 2012, vale a dire il tradimento operato ai danni di Robert Pattinson da parte di “Biancaneve” Kristen Stewart, che non ha saputo resistere al fascino ammaliatore di Rupert Sanders, il regista che la dirigeva sul set.

Ma esiste un galateo delle storie d’amore sul lavoro? Certamente sì, e la prima regola è separare con chiarezza gli ambiti, quello sentimentale e quello professionale, affinchè la  relazione d'amore non sia contaminata da dinamiche gerarchiche o competitive, ma anche per evitare che ne risenta  l’efficienza produttiva professionale.

Se gestita con intelligenza ed equilibrio, la liaison amorosa può perfino portare benefici a livello lavorativo, rappresentando una sorta di “incentivo” ad impegnarsi di più e a migliorare la qualità del proprio lavoro.

Se poi la storia d'amore è agli inizi, Raffaele Morelli, famoso psichiatra e direttore della rivista Risa Psicosomatica consiglia di viverla con la massima discrezione.

"Dovunque nasca, per svilupparsi appieno l' amore ha bisogno di essere vissuto nell'intimità. Se non volete intromissioni né pettegolezzi, ma soprattutto se desiderate vivere la vostra storia d' amore senza limitazioni, la cosa migliore è tenerla segreta. - raccomanda Morelli - È sempre meglio non cedere alla tentazione di confidarsi con amici e colleghi. Il segreto creerà un legame ancora più speciale, un'intesa unica che alimenterà l'attrazione e la fantasia"

E se la storia dovesse finire? "Il timore delle conseguenze sul lavoro spesso è un potente quanto inutile freno inibitorio. Questo amore è come tutti gli altri: ha gli stessi limiti e le potenzialità. Rinunciare a vivere l'attrazione è più dannoso che costruttivo: vuol dire alimentare una tensione che, questa sì, a lungo andare creerà disagio e disarmonia".

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innamorarsi al lavoro, quando il collega è qualcosa di più

Today è in caricamento