Sabato, 10 Aprile 2021

Rifarsi il naso senza bisturi: la rivoluzione della rinoplastica medica

Le correzioni di piccoli difetti possono essere fatte con dei filler a base di acido ialuronico

Rifarsi il profilo senza l'intervento del bisturi? Si può grazie alla rinoplastica medica, una vera e propria rivoluzione degli ultimi anni, come è stato spiegato a Roma in occasione del Congresso Nazionale della Società di Medicina Estetica (SIME).

"Va subito detto che la rinoplastica medica ha dei limiti - precisa Emanuele Bartoletti, neopresidente della SIME e del XXXVI° Congresso - non consente ad esempio di effettuare interventi riduttivi. Se invece il naso è di dimensioni corrette, ma è presente qualche difetto (naso insellato, presenza di un leggero gibbo, naso con la punta in basso, naso leggermente storto), le correzioni possono essere fatte semplicemente con dei filler a base di acido ialuronico o di idrossiapatite di calcio, le sostanze più utilizzate".

"I risultati si vedono immediatamente e si raggiungono man mano che si inietta il filler, quindi si può tranquillamente decidere con il paziente quando fermarsi. Anche qui non si tratta di una vera e propria correzione - spiega ancora Bartoletti - ma una sorta di camouflage. Per correggere un gibbo, è necessario riempire sopra e sotto, non posso tagliare il gibbo. L'acido ialuronico fatto sul naso dura tra l'altro tantissimo (anche un anno un anno e mezzo) perché è poco vascolarizzato e perché c'è meno movimento. Naturalmente, anche in questo caso è necessaria una buona conoscenza dell'anatomia e una buona esperienza. Si lavora in una zona potenzialmente pericolosa ed esposta a complicanze: iniettando una quantità eccessiva di filler, ad esempio, si corre il rischio di comprimere i vasi e di provocare una necrosi cutanea".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifarsi il naso senza bisturi: la rivoluzione della rinoplastica medica

Today è in caricamento