rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Donna

Dichiarare la propria omosessualità fa bene alla salute

La scoperta del Centro per gli studi sullo stress umano del Louis H. Lafontaine Hospital, fa ben sperare per i risvolti politici in campo LGBT

Dichiarare i propri sentimenti fa bene alla salute, ma nel caso specifico fare outing dichiarando la propria omosessualità, fa ancora meglio!
Questo il risultato ottenuto da una ricerca scientifica condotta dal Centro per gli studi sullo stress umano del Louis H. Lafontaine Hospital, affiliato con l'Università di Montreal.

E' stato provato che, rispetto a gli etero, gli omosessuali dichiarati hanno livelli di stress minori; questo porta a riflettere sul ruolo che l' auto-accettazione ha sul proprio stato psicologico e salutare. Molte persone omosessuali ancora oggi nascondono i loro veri sentimenti a causa della paura della disapprovazione altrui e della violenza; vengono così definiti “repressi”.
Il dichiarare apertamente il proprio orientamento viene definito coming out .

Robert-Paul Juster, ricercatore che ha portato avanti questo studio, ha esaminato come da biomarcatori tipo insulina, glucosio, colesterolo, pressione sanguigna, adrenalina e infiammazione  si ottiene un indice del carico allostatico, che viene poi utilizzato per rilevare problemi di salute prima che si verifichino.

La ricerca ha coinvolto 87 individui, uomini e donne, intorno ai 25 anni di orientamento sessuale diverso. A ciascuno è stato misurato il livello di alcuni marcatori, tra cui l' ormone cortisolo. Questo  è solitamente conosciuto appunto come ormone dello stress; è un ormone prodotto dall' ipofisi e derivante dal colesterolo.

I risultati, pubblicati martedì in Psychosomatic Medicine, sembrano dare adito ai sostenitori dei diritti gay. Sarà una vera svolta per le tanto discusse implicazioni politiche in corso da anni.

Ricordiamo che oggigiorno status legale delle relazioni omosessuali varia enormemente da uno Stato all'altro e ci sono ancora giurisdizioni in cui alcuni comportamenti omosessuali sono considerati crimini e vengono puniti con pene severe, addirittura con la morte.

I tentativi di emancipazione dell'omosessualità vedono il loro inizio negli anni sessanta del 1800, poi dalla metà degli anni cinquanta si ebbe un'accelerazione con l'aumento dell'accettazione e dei diritti civili per lesbiche, gay e bisessuali.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dichiarare la propria omosessualità fa bene alla salute

Today è in caricamento