rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Donna

Fare l'amore è un'arte: ecco come tenere vivo il desiderio di lui

I momenti di intimità possono essere ancora più erotici con alcuni semplici accorgimenti. I nostri consigli per aumentare l'eccitazione

Sono passati molti anni, ma resta indimenticabile lo strip-tease immortalato da De Sica nel 1963, nel  film  “Ieri, oggi e domani” (nella foto), quando Sophia Loren, allora nel pieno della sua bellezza, improvvisa per Marcello Mastroianni uno spogliarello in piena regola, mentre l’altrettanto affascinante Marcello si finge divertito, ma non le stacca in realtà gli occhi di dosso.

E che dire di Kim Basinger nel più recente (1986) “Nove settimane e mezzo?” Stupenda e carismatica, la bella Kim intreccia una rovente storia di sesso con un giovanissimo Mickey Rourke, stregandolo con uno strip-tease da urlo. Anche Demi Moore dà prova della sua vocazione di spogliarellista nel film di Andrew Bergman “Striptease”, del 1996, per cui si racconta che abbia preso lezioni da una professionista del settore.

E, tanto per restare nel mondo del cinema, Sharon Stone ha letteralmente ipnotizzato il pubblico con la famosa scena in cui accavalla le gambe, nel thriller diretto da Paul Verhoeven Basic Instinct, che ottenne al botteghino uno dei più alti incassi degli anni novanta, probabilmente anche grazie allo scalpore suscitato da questa  sequenza.

Risulta spontaneo accostare queste immagini storiche all’arte del “burlesque” oggi tanto di moda, di cui Dita Von Teese è una delle rappresentanti più famose. La stessa Dita è stata la protagonista di un celebre spot pubblicitario, trasmesso anche in televisione, durante il quale la bellissima artista, vestita ma più sensuale che mai, si versa sul decolleté una bottiglietta di acqua minerale, con un effetto notevolmente hot.

Sicuramente nell’immaginario maschile queste scene hanno una valenza erotica altissima (non crediamoci se qualcuno dichiara il contrario!), pur essendo ben lontane dalle sequenze di un tipico film pornografico. Se volete ravvivare il rapporto di coppia e non vi sentite abbastanza audaci da inscenare per il vostro partner una vera e propria sequenza hard, perché non ispirarsi a questi modelli per improvvisare un eccitante “gioco d’amore”?

Mantenere vivo il desiderio: come seducono le dive

E’ risaputo che nell'uomo il desiderio passa attraverso gli occhi. Si possono assumere allora pose molto gradite alla vista di lui, anche senza smettere di sorridere e di condire il tutto con un pizzico di sempre opportuna ironia: inarcare la schiena, allargare leggermente le gambe, stringere il seno tra le braccia. Guardarlo e guardarsi è sempre fonte di eccitazione e piacere, perché lo sguardo è una potente fonte di comunicazione. Lasciate accese le luci, opportunamente velate, e utilizzate gli specchi, che, una volta superato l’imbarazzo iniziale, moltiplicheranno il piacere.

Non è necessario essere nude, tutt’altro – pensiamo alla sottoveste di Kim in “Nove settimane e mezzo” o all’accollatissimo abito bianco di Sharon – per essere irresistibili. La lingerie attualmente di moda, sensuale ed elegante nello stesso tempo, vi viene in aiuto con proposte ad hoc, senza per questo rischiare la volgarità.

Ricordate che anche l’attesa è fondamentale ai fini del piacere e dell’eccitazione e perfino negarvi ai suoi abbracci può avere un effetto molto hot: anzi, assumete un tono di comando nell’imporgli di non sfiorarvi neppure, almeno fino a quando non avrà un esplicito permesso. Chissà che una sfumatura vagamente sado-maso non stimoli il vostro partner: tenete presente che spesso gli uomini piuttosto decisi e autoritari non disdegnano affatto un ribaltamento dei ruoli nella penombra dell’alcova.

Se lui mostra di apprezzarlo, il gioco potrebbe continuare, per esempio potreste ordinargli di volta in volta quali parti del vostro corpo ha il permesso di toccare, alternando in questo caso zone più neutre ed altre a maggior potenziale erotico, così da attizzare il suo desiderio. E se piacesse a lui dirigere il gioco, perché non assecondarlo? Potreste essere voi ad obbedire ai suoi ordini, fingendovi schiave docili e obbedienti, magari disponibili anche ad un bondage (soft, intendiamoci, e solo se conoscete bene il partner e vi fidate di lui ciecamente) .

Da non dimenticare: quando è il vostro turno di agire, non lesinate carezze leggere e baci sfiorati sulle braccia, sul collo, sul suo torace, all’attaccatura delle cosce; deliziosi anche gli sfioramenti con i capelli se li avete abbastanza lunghi. Proprio come nella donna, anche nel corpo dell'uomo vi sono numerose zone erogene (punti anatomici che, se stimolati, provocano eccitazione sessuale) al di fuori degli organi “canonici”. Fate che le vostre leggerissime carezze li trovino uno ad uno. I preliminari possono essere una piacevolissima scoperta anche per lui e chissà che questo fatto non lo induca a ricambiare più spesso, evitando i trattamenti “mordi e fuggi” cui, purtroppo, spesso aspirano gli uomini.

Se riuscite a farlo con spontaneità e la cosa vi piace, risulta molto eccitante anche verbalizzare le sensazioni di piacere e di eccitazione che si provano, come eccitante è sussurrare al partner ciò che si ha intenzione di fare sul suo corpo. Creare una piacevole aspettativa e poi indugiare, baciandolo magari appassionatamente, per poi riprendere l’azione interrotta, può essere estremamente stimolante. E se fate fatica a parlare, tenete presente che a poco a poco è possibile sciogliersi: inutile fingersi delle dive del porno, cominciate invece da qualche frase tenera sottovoce, capirete subito se a lui la cosa piace, e vi verrà spontaneo osare ogni volta un poco di più. L’importante è iniziare!

Ultimo consiglio, il più importante, e spesso il più difficile da seguire: le preoccupazioni devono stare fuori della camera da letto, o comunque lontane dal luogo dove siete in intimità con il vostro compagno. Preoccupazioni, ansie, insicurezze, problemi vari e quant’altro. In quei momenti, lui e solo lui deve essere al centro dei vostri pensieri e del vostro universo, perché solo così non sprecherete attimi preziosi e irripetibili, e avrete modo di rigenerare le vostre energie per affrontare i demoni che vi aspettano là fuori. Come sempre, il primo passo è il più difficile, ma poi tutto risulta più semplice: guardatelo negli occhi e.....vivete l’incanto!

 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fare l'amore è un'arte: ecco come tenere vivo il desiderio di lui

Today è in caricamento