rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Donna

Sesso e lavoro, mix pericoloso: ecco come evitare i risvolti negativi

La passione tra le scrivanie dell'ufficio può essere molto pericolosa e non sempre è promossa dalle aziende, anche se i lati positivi per non mancano

Amore e lavoro sono un mix che sempre più frequentemente si ripete negli uffici italiani, ma attenzione fedifraghi di tutta Italia, la faccenda può avere risvolti abbastanza spinosi.

Secondo un recente sondaggio di “Adecco”, il 62% degli intervistai ha trovato l'amore sul posto di lavoro. Contro ogni aspettativa sono proprio i manager a perdere di più la testa per qualche collega (ben il 60%), mettendo al secondo posto così le pratiche d'ufficio. Invece, impiegati ed operai, troppo indaffarati nel “portare la pagnotta a casa”, dedicano molta meno attenzione al loro cuore sul posto di lavoro.

Altro fattore inaspettato riguarda il genere: sono gli uomini (60%) a cadere più spesso vittime di Cupido. La motivazione classica? Si passerebbe la maggior parte del proprio tempo a lavoro ed a stretto contatto con i propri colleghi, quindi il flirt diventerebbe inevitabile a lungo andare.

L'affare diventa spinoso sia che si tratti di un semplice flirt, perchè andrebbe giustificato agli occhi degli altri collaboratori, ma soprattutto quando si tradisce il partner ufficiale con un collega di lavoro.

Innanzitutto la discrezione e il buon senso devono necessariamente essere le parole d'ordine per non destare scandali o spiacevoli giudizi.
Quello che fa scattare la molla del flirt sul luogo di lavoro è soprattutto l'adrenalina del proibito; quindi prenotazioni anticipate per scrivanie, fotocopiatrici, sgabuzzini e vani ascensore!

La scappatella in ufficio, secondo ricercatori e sociologi, sarebbe fonte di maggiore felicità ed impegno sul luogo di lavoro, che indurrebbe a dilungarsi anche sull'orario lavorativo. Dovrebbe essere quindi incoraggiato per il bene dell'azienda, ma a quanto pare negli U.S.A c'è un'inversione di tendenza che vorrebbe scoraggiare il fenomeno.

Quasi al limite del razionale, le aziende “Ibm” e “Xerox” vietano esplicitamente effusioni tra dipendenti della stessa catena verticale di management, cioè il responsabile degli acquisti può innamorarsi, ma solo (attenzione) di qualcuno del marketing. Mentre alla “Intel Corporation” sarebbe proibito ai manager avere legami erotici o sentimentali con gli impiegati.

Nella consapevolezza di non poter abbracciare gli infiniti casi che possono venirsi a creare, cerchiamo tuttavia di mettere a fuoco quali sono i comportamenti che andrebbero sempre evitati se si vive una storia d’amore in ambito lavorativo.

No alle effusioni sul luogo di lavoro: lasciarsi andare ad effusioni pubbliche, trovare mille scuse per allontanarsi insieme, sono i modi migliori per attirare un’attenzione negativa e per perdere credibilità professionale. No alle confessioni tra colleghi: i colleghi, anche quelli più vicini, dovrebbero essere gli ultimi destinatari delle vostre confidenze, soprattutto se riguardano un altro collega, che magari non gradisce tanto “clamore” sulla vostra storia d’amore. A maggior ragione se uno dei due è già ufficialmente impegnato.

No all'obiettivo di trarre vantaggi professionali dalla relazione: cercare scorciatoie per una promozione o facilitazioni nello svolgimento quotidiano del lavoro appoggiandosi al partner è moralmente sbagliato. Infine, una storia d’amore, sia ufficiale che clandestina, vissuta all’interno di un ufficio, può creare problemi e soprattutto tanti fraintendimenti, per cui è necessario chiedersi quanto e se ne valga la pena. Bisogna essere consapevoli che questo tipo di relazioni, almeno in una prima fase, “stravolgono” gli equilibri fra colleghi. Ma d'altronde al cuor non si comanda e programmare certi comportamenti risulterebbe abbastanza forzato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso e lavoro, mix pericoloso: ecco come evitare i risvolti negativi

Today è in caricamento