rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Donna

Sesso vegano: ecco le regole per l’eros ecologico

Abbracciare uno stile di vita rispettoso della natura significa anche rispettare le sue regole nelle pratiche sessuale

La filosofia vegana non siede solo a tavola, ma giace anche sotto le lenzuola dei più fervidi praticanti di uno stile di vita che abbraccia la natura e risponde alle sue regole. 

Anche il sesso deve rispondere ai rituali di un modus vivendi eco compatibile con cui va conciliato in tutti gli aspetti che costituiscono la pratica erotica, a partire dagli eventuali strumenti adoperati che non possono prescindere da un controllo attento affinché questi prodotti non siano testati sugli animali. 

Preservativi. Molti condom derivano da processi chimici che prevedono dei test sugli animali e la produzione di latex, il materiale più diffuso per i preservativi, non sempre è amica dei vegani: caseina e lattosio potrebbero essere utilizzati nella fabbricazione. La regola, dunque, impone di evitare quelli di produzione vegetale o casereccia perché, sebbene in qualche modo possano prevenire il rischio di una gravidanza, non proteggono dal rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile. 
Tuttavia, ci sono molte aziende che certificano i loro prodotti come privi di test cosmetici su cavie e altre che propongono profilattici vegan che, pur essendo in latex, non contengono additivi chimici e non prevedono caseina né lattosio. Il rovescio della medaglia è però il prezzo, genericamente più alto delle soluzioni classiche.

Contraccettivi orali. Anche nella scelta della pillola serve un occhio di riguardo, perché sono molte quelle che prevedono test su cavie. È sempre il ginecologo a prescrivere la pillola, perché ognuna ha peculiarità ormonali diverse che dipendono da donna a donna, ma qualora si avesse la possibilità di scegliere fra più opzioni, negli Stati Uniti è divenuta famosa la Ortho-Evra, una barra contraccettiva sottocutanea che non prevede sostanze di origine animale, sebbene in Italia pare di difficile reperimento. 

Sesso orale. Per chi non volesse correre rischi di contagio anche durante questa pratica, vengono prodotti condom aromatizzati pienamente cruelty-free. Più difficile potrebbe essere la ricerca di una diga orale per cunnilingus libera da caseina e lattosio, ma è comunque sufficiente tagliare in due parti un condom vegan e usarlo come barriera protettiva.

Sex toys. Possono abbracciare in pieno una filosofia di non sfruttamento animale e, da tempo, molte catene ne realizzano in materiali al 100% vegetali e senza estratti del petrolio, davvero dannosi per l’ambiente. A questo proposito, a Berlino è stato aperto il primo sexy shop completamente vegano, che, oltre all’attenzione ad animali e inquinamento, propone un’atmosfera tranquilla e serena, per contrastare la volgarità spudorata di tanti altri negozi sul genere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso vegano: ecco le regole per l’eros ecologico

Today è in caricamento