Domenica, 7 Marzo 2021

Una 13enne "inventa" un lecca-lecca e diventa milionaria

L'americana Alina Morse ha avviato un’attività imprenditoriale basata sulla produzione di un particolare tipo di caramelle

Alina Morse (@zollicandy Instagram)

Chi l’ha detto che per avere successo bisogna essere adulti e vaccinati? Ad Alina Morse, adolescente americana con la passione golosa per i dolciumi, l’idea vincente è arrivata nel 2012, quando aveva appena 7 anni.

E ora che di anni ne ha 13, vanta già un’attività imprenditoriale molto proficua nata per via di un lecca-lecca.

Già, un lecca-lecca.

Tutto è partito quando un giorno il padre le ha proibito di mangiare un lecca lecca per preservare i suoi denti dalle carie. E’ stato allora che Alina ha deciso insieme al padre di rivolgersi ad esperti del settore per realizzare il primo lecca-lecca “salutare”, finanziato con i risparmi della famiglia e con i suoi, accumulati durante feste e compleanni.

Oggi la ragazza vanta un profitto annuo di 1,5 milioni di euro. Il lecca-lecca “salutare” si chiama Zollipops, nome che nasce dalla storpiatura del nome di uno degli ingredienti da parte di Lola, la sorella di Alina.

“Voglio assolutamente andare al college e finire la mia formazione perché, sebbene io stia guadagnando molto adesso con la società, continuo a non sapere tutto”, ha dichiarato la giovane imprenditrice: “Voglio essere sicura di sapere tutto così che… quando sarò più grande, forse riuscirò ad avviare altre società”.

Zollipops, cosa contengono i lecca-lecca 

Gli Zollipops contengono xilitolo e eritriolo e rinforzano lo smalto dei denti. La ragazza americana sta inoltre iniziando a espandere la produzione con due nuovi prodotti: gli Zolli Drops, simili agli Zollipops, ma senza bastoncino e gli Zaffi Taffy, simili alle caramelle mou, che stimolano la produzione di saliva, che influisce positivamente sulla salute dentale.

Ma Alina sembra proprio non volersi fermare qua: venuta a conoscenza di un problema cronico che affligge la vita dei bambini americani, il decadimento dentale, si è riproposta di destinare il 10% dei proventi  della vendita degli zollipops, per la cura e la prevenzione del problema con l’iniziativa “One million smiles”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una 13enne "inventa" un lecca-lecca e diventa milionaria

Today è in caricamento