Giovedì, 25 Febbraio 2021

Alessandra Appiano, il dolore del marito: "Tutto raso al suolo in poche settimane"

La scrittrice e giornalista si è tolta la vita lo scorso 3 giugno. Il compagno Nanni Delbecchi racconta i giorni prima della tragedia

Alessandra Appiano

"Computer delle mie ridicole brame, dammi una mano. Prova tu a dire qualcosa, io non ce la faccio. Prova tu a dire cosa accade quando si perde la compagna con cui si sono condivisi 25 anni 'vivendo come due ragazzi', quando si è costruito un sodalizio di anime disperatamente allegro, in fuga dalle convenzioni".

Inizia così il lungo memoriale di Nanni Delbecchi sulla moglie Alessandra Appiano, morta lo scorso 3 giugno.

Il suicidio della scrittrice e giornalista 59enne ha lasciato sgomenti colleghi e amici, ma soprattutto suo marito che ha vissuto con lei le drammatiche settimane prima della tragedia, come racconta sul Fatto Quotidiano: "Tutto è raso al suolo in sette settimane per opera di una malattia mentale feroce, subitanea e violenta, un male che come un lapionaio spegne una per una le luci della persona che ogni giorno ti ha illuminato la vita".

Alessandra Appiano, il ricordo commosso di Rita Dalla Chiesa: "Non ci ha mai chiesto aiuto"

Era in cura dal 17 maggio, ma il malessere l'ha travolta in poco tempo. "Eravamo certi che tutto si sarebbe risolto - si sfoga Delbecchi - Aveva le sue tristezze e le sue malinconie, certo, accentuate da una natura cui si alternavano spleen ed euforia. Era un'artista vera". Il gesto estremo in un hotel della periferia di Milano: "Dalla terrazza dell'ottavo piano ha guardato per l'ultima volta quella città che amava tanto". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandra Appiano, il dolore del marito: "Tutto raso al suolo in poche settimane"

Today è in caricamento