Domenica, 13 Giugno 2021
la storia

Giorgia Meloni cresciuta senza il padre: "Il suo abbandono mi ha fatto sentire inadeguata"

La leader di Fratelli d'Italia parla della sua infanzia. La madre decise di portare avanti la gravidanza nonostante la relazione con il compagno fosse finita

Giorgia Meloni, foto @Instagram

Una vita intera dedicata alla politica. Giorgia Meloni ha iniziato a interessarsene fin da giovanissima e anche a farla, partendo dalla sezione del Fronte della gioventù della Garbatella, il quartiere di Roma dove è cresciuta. A muovere la sua passione, ma soprattutto il suo spirito battagliero, è stata senza alcun dubbio una voglia di riscatto che ha radici più profonde. 

La leader di Fratelli d'Italia, che nel libro 'Io sono Giorgia' si racconta senza filtri, ne parla in un'intervista a Chi, partendo proprio da quegli anni trascorsi in sezione: "In quella comunità c'erano tutte persone complesse, alla ricerca di qualcosa. Io ho sempre sofferto del disinteresse di mio padre che a 11 anni non ho voluto più vedere. Mia madre e mia sorella sono sempre state la mia famigli. Deve essere stato tutto quel dolore, che ho ammesso con me stessa solo dopo anni, a farmi diventare così coraggiosa - spiega - desiderosa di riscatto, combattiva e temeraria. L'abbandono di un padre ti fa sentire inadeguata. Come se dovessi conquistarti tutto con fatica". Frequentare un mondo prettamente maschile l'ha messa subito alla prova, ricorda ancora: "Non sono mai stata quella che viene detta in modo un po' misogino una 'femminuccia'. Certo, qualcuno deve essersi interrogato sulle difficoltà di avere un condottiero donna. Ho dovuto dimostrare più forza e coraggio degli altri".

Giorgia Meloni in lacrime in tv: "L'amore per Andrea, il 'non' matrimonio, mia figlia e il bullismo da giovane"

La mamma di Giorgia Meloni decise di non abortire, racconta ancora l'esponente di centro-destra: "La storia con mio padre era già finita quando è rimasta incinta di me, ma ha deciso di tenermi. Contro tutto e tutti". Cresciuta in una famiglia tutta al femminile, ancora oggi la mamma e Arianna, la sorella, sono il suo punto di riferimento: "Mia sorella è la mia guida da sempre, solo lei si può permettere di dirmi certe cose. Io ascolto e sto zitta. La nonna invece è un po' la responsabile del mio metabolismo distratto. Mi ha supernutrito da bambina e così ho sempre combattuto con un metabolismo pigro". Oggi che è mamma, Giorgia Meloni ha la fortuna di avere accanto un uomo - il compagno Andrea Giambruno - che sa starle accanto sostenendola e tifando per i suoi successi, "un padre fantastico per Ginevra". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorgia Meloni cresciuta senza il padre: "Il suo abbandono mi ha fatto sentire inadeguata"

Today è in caricamento