rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Storie

La cliente attacca H&M per le "taglie ridicole", l'azienda replica: "Non c'è uno standard"

"Per favore rivedete le taglie perché queste sono assolutamente ridicole" ha scritto una ragazza inglese sulla pagina Facebook del colosso di moda che ha replicato spiegando i criteri con cui vengono fissate le taglie dei vestiti

Non è la prima volta che il colosso di abbigliamento H&M viene accusato da qualche cliente di realizzare abiti dalle taglie inverosimili.

Era successo l'anno scorso ed è accaduto di nuovo adesso con un post che Lowry Byre, una ragazza inglese che ha fatto fatica ad entrare in una taglia 46 nonostante abitualmente vesta una 44, ha pubblicato sulla pagina Facebook dell'azienda. 

La giovane ha lasciato un appello all'azienda scritto in calce agli scatti di lei in camerino con indosso un abito taglia 46.

"Per favore rivedete le taglie perché queste sono assolutamente ridicole" - si legge nel suo post - "Sono una 44 e oggi in negozio ho dovuto chiedere se del vestito nella foto ci fosse una 48. Addosso ho una 46 e potevo respirare a malapena".

"Molte donne si preoccupano della taglia che indossano. Se fossi una di queste ragazze (per fortuna non lo sono) acquistare una 48 sarebbe devastante" ha aggiunto ancora Lowri trovando l'appoggio delle oltre 3mila persone che, come lei, hanno riscontrato lo stesso problema. Tuttavia c'è stato anche chi, al contrario, ha notato che le taglie irregolari dei vestiti portano le persone a supporre di essere più magri di quando non lo siano realmente.

Il successo del post ha portato l'azienda a replicare attraverso il suo portavoce che a HuffPost Uk ha detto: "Il nostro unico obiettivo è realizzare vestiti che facciano star bene le nostre clienti, ogni altro risultato non era né previsto né desiderato. Le dimensioni offerte nel Regno Unito sono le stesse in tutti i 66 mercati nel mondo in cui operiamo. Poiché non esiste uno standard globale obbligatorio, le taglie variano e vengono regolate in base a una media dei paesi in cui operiamo. Continuamente ricontrolliamo che siano adeguate". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cliente attacca H&M per le "taglie ridicole", l'azienda replica: "Non c'è uno standard"

Today è in caricamento