Sabato, 27 Febbraio 2021
Svezia

Nuova legge sul consenso sessuale: senza accordo esplicito è stupro

Approvata lo scorso maggio, è entrata in vigore in Svezia la nuova norma: sarà considerato colpevole di stupro chiunque compia un atto sessuale con un’altra persona senza che questa abbia partecipato “liberamente”

E’ entrata in vigore in Svezia la nuova legge sul consenso sessuale, in base alla quale qualsiasi atto sessuale senza un accordo esplicito è da considerarsi uno stupro, anche in assenza di minacce o violenze. 

Sarà considerato quindi colpevole di stupro chiunque compia un atto sessuale con un’altra persona senza che questa abbia partecipato “liberamente”. Prima era necessario dimostrare che la vittima fosse stata costretta con la forza a subire i rapporto e la sua passività non sarà più considerato un segno di partecipazione volontaria all’atto sessuale. 

"Non c'è assolutamente alcun obbligo di dire sì formalmente, fare clic su un pulsante in un'app o qualcosa di tale natura. Semplicemente, partecipare fisicamente (all'atto sessuale) è un segno di consenso", ha affermato Anna Hannell, giudice che ha partecipato all'elaborazione della legge.

Stuprata dal branco, in aula è lei sotto accusa": la protesta che infiamma la Spagna

La nuova normativa è stata approvata lo scorso maggio con un'ampia maggioranza, 257 voti a favore e 38 contro, ed è in vigore dal 1 luglio 2018. Con questa decisione la Svezia si allinea ad altri paesi dell'Unione Europea come Gran Bretagna, Germania, Irlanda, Belgio, Lussemburgo e Cipro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova legge sul consenso sessuale: senza accordo esplicito è stupro

Today è in caricamento