Martedì, 13 Aprile 2021

Modella russa morta a 14 anni, l’autopsia rivela: “È stata avvelenata”

Secondo i risultati dell’autopsia, a causare il decesso della giovane Vlada Dzyuba non sarebbe stata la fatica dovuta a lunghe ore di sfilate come inizialmente sospettato, ma un non meglio identificato “veleno biologico”

Vlada Dzyuba (Instagram)

Non sarebbe morta a causa dell’eccessivo stress seguito al lavoro intenso di modella Vlada Dzyuba, 14enne russa da tre mesi a Shanghai, deceduta in un ospedale cinese a fine ottobre.

Come riporta The Sun, stando ai risultati dell'autopsia effettuata sul corpo della teenager, nella giovane sarebbe stato riscontrato un misterioso “veleno biologico”.

“Può essere che un insetto velenoso abbia morso la ragazza” - hanno dichiarato gli inquirenti ai media russi dopo che il corpo della giovane è tornato in patria – “Oppure ha mangiato qualcosa di letale o è stata deliberatamente avvelenata”.

Necessari, pertanto, secondo gli investigatori, diventano altri test, perché “l'esatto veleno organico non è ancora stato identificato”. Per l'agenzia di stampa Mash “gli esperti non hanno ancora stabilito ciò che ha provocato la sua morte, ma è chiaro che non si tratta di una semplice infezione”.

Sfila senza sosta per 12 ore: modella 14enne muore in Cina

Il Siberian Times, un giornale russo in inglese, aveva affermato da subito che Vlada era morta di meningite innescata da un grave esaurimento dopo aver sfilato per 12 ore alla scorsa Shangai Fashion Week. Il caso è seguito dal Comitato Investigativo Russo che per ora non ha rilasciato comunicazioni ufficiali.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modella russa morta a 14 anni, l’autopsia rivela: “È stata avvelenata”

Today è in caricamento