Domenica, 25 Luglio 2021
Storie

Selvaggia Lucarelli: "Un nuovo video come quello di Tiziana Cantone". E' bufera sul web

La giornalista si scaglia contro la diffusione di una nuova clip hard, messa online senza il consenso di una ragazza. Solo tre mesi fa, la 34enne napoletana si suicidava a seguito della gogna mediatica

Selvaggia Lucarelli

"Mi spiace dirlo, ma la morte di Tiziana Cantone non è servita a nulla. Nessuna empatia, nessuna comprensione dell'accaduto, nessuna riflessione che abbia portato a un cambiamento reale". 

A parlare è Selvaggia Lucarelli che, sul suo profilo Facebook, denuncia la diffusione online ("sui vari gruppi di merda che ben conosciamo, di cui scriveró in seguito") di un nuovo video hard pubblicato senza il consenso della ragazza protagonista. 

La clip sarebbe simile a quella che, a febbraio, ha portato al suicidio la 34enne napoletana, vittima di una gogna mediatica lunga mesi. "E tutti giù a divertirsi - aggiunge la giornalista -  a fare meme, a creare il nuovo tormentone, a fare di lui (che il video l’ha diffuso, anzi no, dice che gli hanno rubato il cellulare) il nuovo eroe. Hanno cercato disperatamente l’identità di lei perché la sua faccia si vedeva poco e quindi andava sputtanata con nome e cognome, il video non bastava". 

Ad indignare la Lucarelli, è soprattutto l'atteggiamento mostrato dalle donne. "varie donne che "sghignazzano e se la ridono assai". E così decide di scrivere ad una di loro per vederci più chiaro. 

"La contatto per chiederle se si rendeva conto di quello che faceva. Mi pareva una normale, una che studia, una che riempie la bacheca di belle citazioni. Dopo avermi invitata a rimanere qui nella mia bacheca con i miei seguaci DOWN e a rammentarmi con quali mezzi avrei fatto carriera, Eleonora Belzaino ha pubblicato le nostre conversazioni private su quel gruppo col commento "Ma che cazzo voi ah lesbica!" Immediata la reazione di Selvaggia, che, da sempre impegnata contro l'istigazione all'odio sui social, decide di rendere pubblica la sua identità e scrive: "Ah, Eleonora. Come ci si sente a doversi assumere la responsabilità di quello che si scrive su fb, senza la maschera della brava ragazza che studia medicina all'università?"

Sotto il post della blogger arrivano presto messaggi solidali alla vittima della vicenda. Intanto, sul gruppo in cui il video sarebbe stato diffuso, l'admin interviene con un rimprovero ai fan: "Basta con ste porcate! - scrive - Qualunque vago accenno all'argomento comporterà ban e se mi gira male sputtanamento in pagina con annessi e connessi". E ancora: "Ci discostiamo e condanniamo totalmente qualunque vostra becera mossa". Parole che arrivano a bufera già sollevata

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selvaggia Lucarelli: "Un nuovo video come quello di Tiziana Cantone". E' bufera sul web

Today è in caricamento