Fedeli all’amante: sì alla scappatella, ma sempre con la stessa persona

“Polifedeltà” è il termine con cui riferirsi al popolo di fedifraghi che, stando al sondaggio di un sito specializzato, resta devoto ad un solo/a amante

foto archivio

Fedeli nell’infedeltà: questo il paradosso emerso da un sondaggio effettuato dalla piattaforma Incontri-ExtraConiugali.com, dedicata a chi cerca avventure e tradimenti.

In sostanza, l’indagine - che ha coinvolto mille uomini e mille donne fra i 24 e i 65 anni - certifica come il popolo dei fedifraghi, pur tradendo il partner ufficiale, resti devoto all’amante che è uno e uno solo.

‘Polifedeltà’ è il termine attribuito al fenomeno che pur riguardando entrambi i sessi, appare più frequente nelle donne. Il 92% delle compagne intervistate, infatti, ha dichiarato di preferire fare 100 volte l’amore con lo stesso amante piuttosto che una volta con tanti amanti diversi.

Il 52% degli uomini, invece, sembra d’accordo con questo atteggiamento, ma 48 su 100 rimangono  convinti che sia più appagante avere più relazioni e rapporti.

“Entrambi i sessi sono alla perenne ricerca non tanto dell’anima gemella, ma di più anime gemelle, ognuna delle quali sia in grado di coincidere con un singolo tassello della loro complessa personalità” è l’osservazione di Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com, motivo per cui l’80% degli infedeli di professione non avverte sensi di colpa “immaginando una triade come un ‘sistema’ e ritenendosi pertanto fedele a questo insieme”.

In questo nuovo contesto scaturito dall’indagine, l’unica fedeltà che veramente conta è quella verso noi stessi. “Ma per riuscire ad essere fedeli a noi stessi è indispensabile sviluppare una buona capacità di ascolto verso le nostre emozioni ed avere la forza di dialogare sinceramente con noi stessi. Solo così diventiamo liberi di capire chi siamo veramente, quali sono i nostri veri e più profondi desideri e quali persone sono in grado di appagare le nostre aspettative" puntualizza Alex Fantini.

Da qui il significato della cosiddetta 'polifedeltà', indicata come “la fedeltà a se stessi che rende liberi di esprimersi seguendo unicamente la propria inclinazione” che “consente di avvicinarsi al mondo dei sentimenti con maggiore serenità, diventando fedeli non più solo ad una persona ma ad un ‘sistema di persone’ che insieme sono in grado di soddisfare i nostri desideri e renderci felici”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Il concorso per lavorare in Senato (e non serve la laurea): posti disponibili e requisiti 

Torna su
Today è in caricamento