rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Trend

Aerie, il brand di intimo che dice no al fotoritocco

Addio Photoshop, le modelle si mettono a nudo mostrandosi al naturale, difetti e imperfezioni comprese. Ed è boom di vendite

Oggigiorno alzi la mano chi, almeno una volta, non ha fatto ricorso a Photoshop per modificare quella foto che metteva troppo in evidenza uno scomodo difettuccio. Se spostiamo il focus sul mondo della moda, modificare le foto è all'ordine del giorno portando, anche in maniera estema, a ricercare la perfezione, costi quel che costi. L'editing posticcio è l'arma vincente dei fotografi al fine di rendere modelle e personalità legate al mondo dello spettacolo belle e impeccabile eliminando da viso e corpo ogni imperfezione cosa che, nella vita reale, è davvero fantascienza.

Ogni comune mortale infatti ha qualche piccolo segno che vorrebbe eliminare ma impara a conviverci in quanto sta nell'unicità di ogni persona accettarsi per quello che si è: a fare tesoro di questa filosofia è stato il brand di intimo Aerie che, dal 2014, continua a dire no al fotoritocco facendo del realismo il suo punto di forza. Le immagini relative ai propri prodotti permettono finalmente a tutte le donne di sentirsi rappresentate in quanto le modelle chiamate in causa sono immortalate senza cancellare dettagli come rotondità, smagliature, cellulite e tutto ciò che le rende reali.

La provocazione del brand è stata decisamente un'ottima mossa e, quella che in un primo momento era stata intesa come una scelta coraggiosa, anno dopo anno ha portato a casa non solo grandi consensi ma anche numeri importanti in termini di vendite perchè, come ha dichiarato in passato il CEO Jennifer Foyle "Non c'è bisogno di ritoccare la bellezza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aerie, il brand di intimo che dice no al fotoritocco

Today è in caricamento