Mercoledì, 21 Aprile 2021

Alessandra Mastronardi, la diva della porta accanto: scalza e semplicissima al photocall di Venezia

L'attrice, madrina del Festival, è arrivata al Lido con un outfit abbottonatissimo, mentre per le prime foto ufficiali ha scelto una tuta con pantalone

Alessandra Mastronardi a Venezia, foto @Ansa

Alessandra Mastronardi, quando eleganza e bellezza fanno rima con semplicità. L'attrice, madrina di Venezia 76, ha già lasciato il segno in Laguna a poche ore dal suo arrivo, merito di una grazia innata che fa passare in secondo piano anche il look. Non che sia brutto, intendiamoci, ma certamente - almeno per ora - low profile rispetto alla circostanza (e alle colleghe che l'hanno preceduta). 

Quel sorriso dolce basta a incantare fan, pubblico e fotografi, fin dallo sbarco al Lido con un outfit stile Gianburrasca, pantalone morbido con bretelle e camicia doppiopetto, larga sulle maniche. Il cambio d'abito, poco dopo, per le prime foto ufficiali, stupisce sempre per la semplicità: tuta bianca, con pantalone, e décolleté generoso ma non troppo. Scarpa bassa che dura il tempo di qualche scatto, poi via e così, scalza, si fa immortalare anche sul bagnasciuga.

mastronardi ansa 1-2

Qualche indiscrezione sui prossimi outfit scappa: "Vi dirò solo che ho privilegiato stilisti italiani - spiega all'Adnkronos -, che indosserò abiti molto diversi tra loro nelle diverse serate e che ognuno sottolineerà aspetti diversi della femminilità. Sarà lei a condurre la serata inaugurale e la cerimonia di premiazione, ma promette uno stile "rigoroso: nessuna sorpresa, anche perché non si può. C'è una liturgia precisa. Cercherò di essere me stessa, questo sì. Ma non so cosa verrà fuori". 

Alessandra Mastronardi: "Mi piacerebbe lavorare con Roman Polanski"

Sempre divisa fra cinema e fiction televisiva (per Rai1 ha interpretato un altro grande successo come 'L'allieva'), Alessandra non nasconde che nel cartellone della kermesse ci sono diversi registi con cui reciterebbe volentieri: "Mi piacerebbe lavorare con Noah Baumbach e con Roman Polanski, per esempio - fa sapere -. Li ammiro moltissimo. Non vedo l'ora di vedere i loro film. Ma in questa mostra ci sono moltissimi registi con cui lavorerei. Mi andrò a presentare, andrò a stringere le mani a tutti".

Alessandra Mastronardi, il successo con 'I Cesaroni'

Alessandra Mastronardi ha lavorato con grandi registi internazionali, come Woody Allen e Anton Corbijn, ma per molti rimane la Eva Cudicini de 'I Cesaroni', la fortunata fiction di Canale 5 che la lanciò nel 2006 e che ha interpretato per diversi anni. Questo in passato le pesava un po'. Oggi invece l'attrice dice di aver fatto pace con quel ruolo televisivo un po' ingrombrante. "Adesso ci rido e ci scherzo però quando ho letto titoli come 'Mastronardi dai Cesaroni a Venezia' ho storto un po' la bocca, perché cancellavano 13 anni di lavoro. Ma in fondo mi rendo conto che entrare due ore a settimana nelle case degli italiani per diversi anni comporta anche questo. Quest'anno in vacanza ho incontrato dei ragazzi che mi dicevano: 'Siamo cresciuti con te'. E questo mi ha fatto sentire bene. Anche se mi ha ricordato quanti anni ho".

mastronardi ansa-2

mastronardi ansa2-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandra Mastronardi, la diva della porta accanto: scalza e semplicissima al photocall di Venezia

Today è in caricamento