Mercoledì, 28 Luglio 2021
Trend

Bacio lesbo tra Bella Hadid e un robot: bufera su Calvin Klein (che si scusa)

Il marchio di moda statunitense si è scusato con la comunità LGBTQ dopo le critiche arrivate sui social per la sua ultima pubblicità con la modella eterosessuale e il robot Lil Miquela

Il bacio tra Bella Hadid e un robot nella campagna promozionale di Calvin Klein

Il bacio tra Bella Hadid e una modella virtuale al centro della video promozionale di Calvin Klein ha scatenato un’orda di polemiche tale da indurre il marchio a scusarsi.

Lo spot 'My Calvins' ha mostrato la top model baciare il robot Lil Miquela (a cui è stato anche aperto un account Instagram che vanta oltre un milione e mezzo di follower) mentre una voce fuori campo spiega che "la vita è aprire porte, creare nuovi sogni che non avresti mai pensato potessero esistere". Frasi e immagini hanno scatenato gli utenti contro CK, brand accusato di fare 'queer baitin', ossia di usare scene omoerotiche per attirare clic e spettatori queer. "Potevate usare altri modelli LGBTQ, magari reali" è l'accusa mossa alla maison statunitense che in una nota ha sottolineato come la campagna pubblicitaria sia pensata per "promuovere la libertà di espressione per una vasta gamma di identità di genere".

I am here. That is my truth. #MYTRUTH #MYCALVINS

Un post condiviso da *~ MIQUELA ~* (@lilmiquela) in data:

Bacio lesbo tra la modella e il robot: le scuse di Calvin Klein

“Questa campagna, nello specifico, è stata realizzata per sfidare le norme convenzionali e gli stereotipi che si vedono nelle pubblicità” ha spiegato lo staff dell’azienda: “In questo video abbiamo esplorato la sottile linea che divide realtà e immaginazione". Calvin Klein ha poi rimarcato di sostenere da sempre i diritti della comunità Lgtbq e di essere  "sinceramente dispiaciuta se ha offeso qualcuno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bacio lesbo tra Bella Hadid e un robot: bufera su Calvin Klein (che si scusa)

Today è in caricamento