Sabato, 24 Luglio 2021
Trend

“Non chiamatemi più principe”: la nuova vita di ‘Harry-e-basta’

Ora che l'emancipazione dalla famiglia reale è (quasi) compiuta, il secondogenito di Carlo e Diana ha chiesto di essere chiamato solo con il nome di battesimo.

Harry (senza 'principe')

Se separazione deve essere, che tale sia in tutti i sensi, in quello economico, geografico, ma pure nel dettaglio tutt’altro che marginale di un nome che adesso va definire un’identità sciolta dai nobili natali. Via il titolo di ‘sua altezza reale’, dunque, bando ai vari ‘principe’ o ‘duca di Sussex’: adesso il secondogenito di Carlo d’Inghilterra e di Lady Diana tocca chiamarlo solo Harry, senza prefissi o aggettivi qualificativi di qualcosa che non c’è più.

E’ stato proprio lui a chiedere la cortesia di mutare la consuetudine lessicale che da quando è venuto al mondo 35 anni fa imponeva il riguardoso appellativo prima del nome di battesimo. “Ha chiarito a tutti che vuole essere chiamato soltanto Harry. Quindi, signori e signore, diamo un caloroso benvenuto a Harry”, ha premesso la presentatrice della conferenza di Edimburgo a cui il fratello di William ha presenziato per parlare di sostenibilità legata al turismo. Un modo nemmeno tanto sottile di precisare come lui e la moglie Meghan Markle facciano sul serio rispetto alla scelta di porre una cesura netta con la famiglia di origine di lui, ormai da loro lontana se non affettivamente (“saranno sempre amatissimi membri della mia famiglia”, ha promesso la nonna Elisabetta), almeno sotto gli aspetti logistici e finanziari, tutt’altro che trascurabili (il Canada è ormai il Paese che ha accolto la coppia e il piccolo Archie).

La nuova vita economica (e non solo) di Harry-e-basta 

D’altronde, era stata la stessa sovrana a precisare che con la loro scelta di emanciparsi dalla famiglia Harry e Meghan avrebbero rinunciato al titolo di ‘altezze reali’. E dunque, la puntualizzazione del nipote, lungi dallo sfociare in un eccessivo manierismo, pare proprio rispecchiare anche nella forma la nuova ‘sostanza’ di un ex principe che tenta di guadagnarsi da vivere come può, libero dai doveri di un palazzo che però sempre sarà un prezioso punto di riferimento…

Infatti, per quanto siano pronti a rimboccarsi le maniche per cercare di vivere dei lavori che riusciranno a svolgere (sempre ben forti della fama che li precede e li seguirà vita natural durante), Harry e Meghan potranno sempre contare sulle tasche di papà Carlo che con i suoi beni privati contribuirà all’affrancamento della coppia. Come una delle tante sì, ma sempre fino a un certo punto… Con o senza titolo davanti al nome.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Non chiamatemi più principe”: la nuova vita di ‘Harry-e-basta’

Today è in caricamento