rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Trend

Il primo ristorante per nudisti, dove si mangia in totale libertà

A partire dal 15 luglio tra i tavoli de L’Italo Americano, una volta alla settimana, sarà possibile cenare completamente nudi accolti da un'atmosfera discreta tra luci soffuse. "Niente sesso, non è un locale per scambisti" ci tiene a precisare il proprietario

Dopo la moda dei Neko Cafè, arriva in Italia un'altra tendenza che all'estero sta facendo molto rumore, quella dei ristoranti per naturisti. Ebbene sì, andare a cena fuori non è più cosa banale: è ora di aggiungere pepe a ogni uscita. Alle porte di Milano, in quel di Cerro Maggiore si respira infatti aria di novità: protagonista assoluto è L'Italo Americano, ristorante sito in quel di via San Clemente là dove, dal prossimo 15 luglio, sarà possibile mettersi a tavola completamente nudi.

Niente di più semplice: si arriva al locale regolarmente vestiti e poi, accolti da luci soffuse emesse da lampade a muro e candele ai tavoli, ci si spoglia dietro ad apposite tende e separé e ci si mette comodi tenendo con sè solo un asciugamano per ovvi motivi d'igiene.

Al momento è possibile mettersi in libertà solo una sera a settimana, ovvero il venerdì e, al fine di non attirare l'attenzione di voyeur e cuoriosi, il locale ha posto delle regole da rispettare: in primis è ammesso un single ogni cinque coppie che pagheranno 100 euro a testa, cifra che scende a 50 se in possesso della tessera di Anita, l'Associazione naturista italiana mentre, per quel che concerne le coppie, il costo della serata è di 50 euro a testa.

Niente di scandaloso, niente di losco o illecito perché tutto è fatto alla luce del sole visto e considerato che in Lombardia esiste una legge regionale che disciplina la pratica del nudismo. La privacy della clientela sta molto a cuore al locale tanto che non ammette l'uso di cellulari e, soprattutto, allontana tutti coloro che fraintendono la filosofia di casa perchè nudo non deve essere inteso come sinonimo di sesso ergo tutti coloro che assumeranno comportamenti poco consoni al contesto verranno allontanati. 

"Londra conta 40.000 prenotazioni, i naturisti ci credono e vanno a cena senza veli, adesso tocca a Milano e speriamo che la nostra mentalità non faccia fallire questa unica possibilità di avere un luogo dove poter essere se stessi" - scrive il proprietario del locale su Facebook.

Al momento le prenotazioni, grazie a Groupon, arrivano numerose e, in un futuro prossimo, a seconda del gradimento della clientela, il proprietario si dice pronto a rivedere le carte in tavola ed estendere l'appuntamento nudista ad oggi limitato a un solo giorno alla settiamana.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo ristorante per nudisti, dove si mangia in totale libertà

Today è in caricamento