Giovedì, 29 Luglio 2021
Trend

I colossi della moda francese vietano le sfilate alle modelle troppo magre

La decisione è arrivata per contrastare le critiche legate all’incoraggiamento dell’anoressia: le ragazze dovranno avere almeno la taglia 38 e 16 anni di età

Modella in passerella

Una serie di grandi marchi della moda francese, da Christian Dior a Saint Laurent, ha deciso di bandire le modelle troppo magre dalle passerelle, dopo le accuse all’industria della moda di incoraggiare l’anoressia.

Le holding francesi LVMH e Kering che insieme sono proprietarie di decine di marchi, hanno annunciato una carta “per garantire il benessere delle modelle” che proibisce anche l’utilizzo di ragazze di età inferiore ai 16 anni per servizi fotografici o eventi destinati a un pubblico adulto.

A maggio in Francia è entrata in vigore una legge che obbliga le modelle a fornire un certificato medico di buona salute, nel tentativo di affrontare i problemi di un settore che propone modelli di magrezza e bellezza irraggiungibili.

I due gruppi francesi hanno detto di voler andare oltre questa iniziativa utilizzando solo modelle che indossano almeno una taglia 34 francese, che corrisponde a una 38 italiana, e modelli maschia che portano almeno una 44. “Il rispetto della dignità di tutte le donne è sempre stato per me un impegno personale e una priorità per il gruppo Kering” ha detto il presidente François-Henri Pinault. “Speriamo di ispirare tutta l’industria della moda a imitarci”.

La carta stipula anche il divieto di servire alcolici alle modelle minorenni e la presenza constante di un accompagnatore al loro fianco. “In quanto leader del settore del lusso, riteniamo che il nostro ruolo sia di essere in prima fila in questa iniziativa” ha detto Antoine Arnault, consigliere di LVMH e figlio del proprietario Bernard Arnault. LVMH è un colosso del lusso che controlla marchi classici della moda francese quali Louis Vuitton, Christian Dior e Givenchy, ma anche grandi nomi europei come Fendi e Marc Jacobs. Kering è proprietaria di Gucci, Bottega Veneta, Alexander McQueen e Saint Laurent, tra gli altri. Nel 2015, Saint Laurent ha dovuto ritirare una pubblicità in Gran Bretagna perchè mostrava “una modella magra in modo malsano”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I colossi della moda francese vietano le sfilate alle modelle troppo magre

Today è in caricamento