Mercoledì, 14 Aprile 2021

Donatella Versace dice basta alle pellicce: "Non voglio uccidere animali per fare moda"

La stilista ha annunciato la svolta storica che si allinea con la decisione presa da altre maison di moda

Donatella Versace

Svolta storica per la maison Versace che nelle prossime collezioni non realizzerà più capi in pelliccia.

L’annuncio è arrivato per bocca di Donatella Versace, stilista della casa di moda fondata dal fratello Gianni che, in un'intervista al magazine online dell'Economist 1843, ha dichiarato: “Pelliccia? Ne sono fuori. Non voglio uccidere animali per fare moda".

Le intenzioni della designer si allineano con quelle già messe in atto da altre case di moda, come Gucci e Armani, che hanno scelto di bandire le pellicce di animali dalle loro collezioni e di optare, semmai, per quelle sintetiche.

Mimi Bekhechi, direttore dei programmi internazionali della organizzazione no-profit a sostegno dei diritti animal PETA - acronimo di People for the Ethical Treatment of Animals - ha commentato positivamente all’Ansa la decisione: "PETA Stati Uniti ha organizzato interruzioni di sfilata, proteste e una campagna blitz del 2006 in un'epoca quando il nome di Versace era sinonimo di pelliccia, perciò questa notizia è molto ben accolta. La realizzazione di Donatella che è sbagliato prendere a bastonate gli animali e ucciderli con scariche elettriche per la pelliccia è un punto critico per la campagna a favore della moda senza crudeltà, e la PETA non vede l'ora di vedere prossimamente un divieto dell'uso delle pelli da parte di Versace".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donatella Versace dice basta alle pellicce: "Non voglio uccidere animali per fare moda"

Today è in caricamento