Sabato, 24 Luglio 2021
Trend

Videoclip troppo sexy: popstar condannata a due anni di carcere

La cantante egiziana Shyma è stata accusata di “incitamento al libertinaggio” per la clip della sua canzone

Shyma

È stata condannata a due anni di carcere e a una multa di circa 600 dollari la popstar egiziana Shyma, arrestata a novembre  per un video giudicato troppo osè.

L’accusa è di “incitamento al libertinaggio” e la stessa pena è stata imposta al regista della clip Hosam al Sayed.

Al momento dell’arresto avvenuto lo scorso 17 novembre, la cantante 22enne aveva dichiarato davanti alla Corte che non avrebbe mai potuto immaginare che il video di cui era protagonista avrebbe creato tanto “clamore” e si era scusata anche su Facebook.

Nella clip del brano che aveva scatenato un'ondata di proteste in tutto il Paese, si vedeva la popstar in lingerie mentre mangiava una banana di fronte a una classe di soli uomini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Videoclip troppo sexy: popstar condannata a due anni di carcere

Today è in caricamento