Sabato, 24 Luglio 2021
Donna Trieste

La collega muore: "Il nostro stipendio a sua figlia"

La bella iniziativa di Generali per aiutare la figlia di Valentina, giovane impiegata morta meno di un mese fa per un'infezione fulminante: "Una o due ore di stipendio per aiutare la sua bambina"

E' una bella storia di solidarietà quella che arriva da Trieste. Tutto inizia con una lettera che Generali ha inviato a tutti i 18mila dipendenti sparsi in Italia. "Lo scorso 21 febbraio è venuta a mancare improvvisamente la nostra collega Valentina Chiaruttini". Aveva 36 anni e lavorava per la Genertel. A ucciderla un'infezione fulminante. 

Era una persona, amata da tutti, sempre allegra, solare e piena di vitalità. E soprattutto era la mamma di una bambina di appena tre anni.

Da qui, la proposta: "Per ricordarla ed esprimere vicinanza alla sua famiglia in questo momento di grande difficoltà, abbiamo avviato un'iniziativa a sostegno della famiglia, e in particolare della sua bambina". La proposta è semplice e, siamo sicuri, verrà messa in atto da tantissimi colleghi: devolvere una o due ore di lavoro a un fondo creato appositamente. La cifra che è stata scelta è comune a tutti lavoratori: la media tra gli stipendi dei funzionari di alto livello e i dipendenti, 17 euro l'ora. Significativo, e commovente, il nome scelto per questo "fondo": Piccoli gesti, grandi azioni

valentina-chiaruttini-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La collega muore: "Il nostro stipendio a sua figlia"

Today è in caricamento