Domenica, 19 Settembre 2021
Donna

La data di nascita influisce sull'umore: la scienza spiega il motivo

Gli esperti avrebbero riscontrato una più elevata percentuale di sbalzi d'umore tra i nati d'estate, ma il segno zodiacale non c'entra nulla: la colpa sarebbe tutta dei neurotrasmettitori che incidono sullo spirito dell'individuo

Solari e ottimisti, lunatici e irritabili, tristi e negativi: svariate possono essere le inclinazioni che caratterizzano un individuo, dettagli che spesso le convinzioni sociali associano alle caratteristiche tipiche dei segni zodiacali sotto ai quali è segnata la nascita.

Ma a seguito di uno studio ungherese guidato da Xenia Gonda della Semmelweis University di Budapest, pare che con la determinazione dell'umore l'astrologia c'entri ben poco, perché la questione sarebbe più 'seria', sorretta da ragioni scientifiche che il team di ricercatori ha tentato di spiegare.

Il lavoro - i cui dettagli sono stati illustrati e presentati a Berlino, in occasione della conferenza annuale dell’European College of Neuropsychopharmacology - ha coinvolto oltre 400 soggetti adulti, dei quali si è messa in relazione la tipologia di personalità con la stagione di nascita e secondo le osservazioni effettuate, vi sarebbero delle linee generali di corrispondenza tali da far concludere che realmente il periodo dell’anno in cui si nasce influirebbe sul carattere di ciascuno, con un effetto duraturo nel tempo che non non si limita all’infanzia ma, condiziona anche l’esistenza degli adulti.

Il 'segreto' starebbe tutto in alcuni neurotrasmettitori, come la serotonina e la dopamina, che, notoriamente, svolgono un ruolo fondamentale nelle 'questioni d’umore', sebbene il meccanismo per il quale ciò accade non è affatto chiaro e necessita di ulteriori approfondimenti in grado di individuare i marcatori genetici potenzialmente correlati alla stagione di nascita e ai disturbi dell’umore.

In particolare, i ricercatori sostengono di aver riscontrato nelle persone nate durante i mesi invernali una scarsa attitudine all’irritabilità, all’opposto di coloro che, festeggiando il compleanno d’estate, sembrerebbero molto più predisposti a vivere sbalzi d’umore rapidi e frequenti a cui si collega anche la tendenza ad avere un temperamento eccessivamente positivo, riscontrato in maniera elevata tra coloro i quali sono venuti alla luce in estate o in primavera. Tra i nati d’autunno, infine, sarebbe stata evidenziata una minore probabilità di andare incontro alla depressione.

Insomma, se l’idea dello zodiaco non ha mai convinto, questo studio potrebbe aiutare a chiarire le idee e dare una spiegazione razionale al popolo degli scettici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La data di nascita influisce sull'umore: la scienza spiega il motivo

Today è in caricamento