Sabato, 8 Maggio 2021

L'uomo ai fornelli piace alle donne

Secondo una ricerca americana l'uomo in cucina ha più fascino del maschio palestrato

Chissà perché, quando c’è una donna ai fornelli, sia pure un personaggio famoso come Benedetta Parodi o Antonella Clerici alla guida dei rispettivi programmi televisivi di gastronomia, l’effetto è quello della “brava cuoca-massaia”, ma quando compare in cucina un uomo, grembiulino civettuolo e mestolo alla mano, subito si pensa al “grande chef all’opera”. Forse perché perfino in cucina c’è una vena di serpeggiante maschilismo! Comunque, l’uomo ai fornelli non manca mai di darsi arie da intenditore, annusando con sussiego i vari piatti sulle tracce dell’una o dell’altra spezia, un po’ “alla Nero Wolfe” per intenderci, il famoso investigatore privato creato diversi decenni fa da Rex Stout, e ora tornato agli onori della cronaca in una recente fiction televisiva. Nero Wolfe rimprovera aspramente Fritz Benner, suo cuoco di fiducia (nella foto), perché osa inserire in una pietanza il cardamomo di Ceylon invece di quello nepalese, e naturalmente è in grado di accorgersi del grave scempio ad una sola annusatina.

L’uomo che abbiamo noi in cucina, invece, non saprebbe riconoscere il basilico dalla salvia, ma pontifica proprio come Nero Wolfe ed è convinto di avere il suo stesso palato sopraffino. Le nostre amiche, a dire il vero, ce lo invidiano un po’, convinte come sono che lui si metta ai fornelli non solo per dare dimostrazione di sé durante una cenetta speciale ma che lo faccia anche nelle emergenze quotidiane, quando si arriva a casa distrutte e si vorrebbe tanto vedere già la tavola apparecchiata e una pentola fumante sul fuoco.

Niente illusioni: un conto è preparare l’anatra all’arancia per stupire gli amici e darsi un po’ di arie, un conto è imbastire una volgare pastasciutta con quanto è rimasto nel frigo, magari posticipando pure la lettura del giornale. Eppure un po’ di buona volontà e di aiuto in cucina tornerebbe a tutto vantaggio del maschio di casa, visto che una recente indagine condotta dalla Emperica Research ha messo in luce che il 77% delle oltre mille donne intervistate trovano che un uomo sia più sexy quando si offre di cucinare che non quando si rende disponibile per attività ben più pepate (tanto per restare in campo gastronomico). Visto che molto spesso gli uomini lamentano nelle compagne uno scarso interesse verso il sesso, questa rivelazione potrebbe essere la chiave per dare un po’ di sprint alla vita di coppia!

Meditate, uomini, meditate: fare il rude può andare bene per una sera, ma sulle lunghe distanze niente è più irresistibile di un uomo premuroso e gentile, flessibile quanto basta per accudire a sua volta, invece che essere sempre accudito, e così macho da poter dire: “Siediti a tavola, cara, stasera penso a tutto io!”.

Continua a leggere su Today.it

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo ai fornelli piace alle donne

Today è in caricamento