rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Donna

L’aborto diventa un videogame: è polemica negli Stati Uniti

Per protestare contro l’inasprimento della legge contro l’aborto in Texas, due donne hanno creato un videogioco per spiegare quanto sia complesso decidere di interrompere la gravidanza

Da quando in Texas, lo scorso 12 luglio, la legge sull’aborto è diventata più dura e impedisce alle donne di interrompere la gravidanza dopo la ventesima settimana, complicando anche la prassi burocratica alle cliniche, si sono incrementate le manifestazioni e le proteste dei gruppi femministi per far valere la loro posizione contraria. 

Benché poco ormai possa ancora essere fatto contro quella che è a tutti gli effetti una legge dello Stato, una provocazione arriva anche in Rete sotto forma di videogame: due sviluppatrici americane, Carly Kocurek ed Allyson Whipple, infatti, stanno mettendo a punto "Choice: Texas a very serious game", un video gioco on line totalmente gratuito con cui si cerca di far comprendere l’esperienza di una donna che non è in grado di portare avanti la gravidanza. 

Il giocatore potrà scegliere un avatar, una cameriera di 19 anni che vive con i genitori e un’avvocatessa di colore più matura con a carico madre malata e sorellina, ma nei prossimi mesi si completerà la gamma dei profili con quello di una studentessa di liceo, una donna con problemi di salute la cui vita sarebbe messa in pericolo da una gravidanza e, da ultimo, quello di una madre sposata ma in difficoltà economiche.

"Ogni personaggio rappresenta un tipo diverso di persona" raccontano le ideatrici del progetto, "ma c'è una cosa che accomuna tutte: abortire è un loro diritto e, in alcuni casi, una necessità, ma per nessuna di loro è semplice”.

Benché il progetto del gioco abbia quasi raggiunto, grazie alle microdonazioni dei sostenitori pro-choice, la cifra di 9000 dollari necessaria a essere completato, sono in molti ad aver storto il naso, non solo tra i pro-life. L'accusa mossa alle sviluppatrici è infatti quella di aver banalizzato un tema come l'aborto, traducendolo in un gioco: "Che bella cosa, l'infanticidio diventa un videogame", ha tuonato con finta ironia il sito cristiano Lifesite.com.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’aborto diventa un videogame: è polemica negli Stati Uniti

Today è in caricamento