rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Donna

"Sei brutta" le dicevano i bulli: oggi è in gara per diventare 'Miss Inghilterra'

Rebekah Hemsley ha 23 anni e, da adolescente, le vessazioni dei bulli hanno segnato molto la sua vita che adesso risplende di successi anche grazie al concorso che la vede in lizza per il titolo di più bella d'Inghilterra

Brutta, anoressica e con un naso orrendo: questi e molti altri sono stati gli insulti che Rebekah Hemsley, una modella 23enne inglese di Nottingham, si è sentita rivolgere quando era ancora una ragazzina e doveva avere a che fare con i bulletti suoi coetanei che si divertivano a cercare per lei gli epiteti più offensivi.

Un'adolescenza difficile è quella che la giovane ha raccontato di aver trascorso, con ingiurie che la tormentavano al punto tale che, per un certo periodo, ha abbandonato la scuola seguendo a casa le lezioni di un tutor che le era stato affiancato dai genitori tutor.

Ma, si sa che la vendetta va servita a freddo e mai come adesso, che lavora come hostess, ha contratti in due agenzie di moda ed è richiestissima nelle pubblicità di intimo, diventa un piatto perfetto per essere presentato con tanta soddisfazione ai suoi denigratori che subiranno il fascino di un'incantevole trasformazione anche al concorso di 'Miss Inghilterra', a cui parteciperà meritatamente. 

Per essere ammessa alle selezioni non le è servito inviare un curatissimo e ritoccatissimo book fotografico, ma un solo, semplicissimo selfie cui è seguita la chiamata dell'organizzazione del concorso che l'ha messa in lizza per il titolo insieme alle più belle donne di tutto il Paese.

"Volevo partecipare solo per dimostrare che chiunque può farlo se davvero si mette in testa di riuscirci" ha raccontato la Hemsley, "sono stata così male nella mia vita per colpa dei bulli che ancora oggi a volte piango pensando a quanto i bambini possano essere crudeli. Da piccola ero terrorizzata all'idea di andare a scuola, perché la mia fiducia era stata completamente calpestata. Oggi non potrei essere più diversa da allora, e me lo dicono tutti: sono passata dall'essere introversa al 100% a essere forte e fiera. Grazie all'aiuto di un consulente, al mio ragazzo che mi ha sempre appoggiata, alla mia famiglia e agli amici, sono cresciuta tanto e ho capito che potevo essere un esempio per dimostrare agli altri come si possa trasformare la propria vita. Oggi so che quei bulli erano semplicemente invidiosi. E continuavano a dirmi 'brutta' e a farsi beffe del mio naso proprio mentre firmavo contratti con agenzie di modelle. Intraprendere questa strada mi ha aiutata a crescere nella fiducia, affrontare i casting mi ha irrobustita. E oggi, addirittura, la gente vuole le mie foto".

Lo slancio verso la vita di Rebekah ha leggermente vacillato un anno fa, quando le fu diagnosticata l'endometriosi, una malattia cronica e complicata che colpisce la parete interna dell'utero, ma anche davanti a questo ostacolo la ragazza ha reagito con forza: "Anche se ho ricevuto una diagnosi orribile e la mia endometriosi mi provoca dolore ogni giorno", ha spiegato, "non vedo il motivo per cui mi dovrebbe impedire di raggiungere i miei obiettivi. Sono in corsa per rappresentare il mio Paese e mi piacerebbe essere in grado di dimostrare che non importa quello che dicono i bulli: ognuno di noi è bellissimo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei brutta" le dicevano i bulli: oggi è in gara per diventare 'Miss Inghilterra'

Today è in caricamento