Domenica, 1 Agosto 2021
Donna

Zara lancia la linea ‘Ungendered’: è polemica per l’abbigliamento ‘sessista’

L’azienda di moda spagnola ha lanciato sul mercato una collezione pensata per essere indossata indistintamente da uomini e donne e criticata in rete da quanti hanno colto dettagli poco femminili: “Parità di genere non significa mascolinizzazione” ha fatto notare qualcuno

La collezione di ‘Ungendered’ di Zara

Sui social ha scatenato un acceso dibattito la linea di abbigliamento ‘Ungendered’, pensata dall’azienda spagnola Zara per essere indossata indistintamente da uomini e donne e bollata come ‘maschilista’ dagli utenti che in rete hanno espresso il loro giudizio.

Lanciata a marzo e ispirata a quanto visto nei mesi scorsi sulle passerelle dei grandi stilisti, la collezione rivolta al cosiddetto ‘genere fluido’ occupa una sezione specifica del sito del brand, con maglie, felpe e pantaloni indossati da lui e da lei. 

“Questa linea è il risultato della nostra vicinanza ai clienti” fanno sapere dal marchio, ma l’idea divide quegli stessi clienti, e dagli Stati Uniti alla stessa Spagna fino in Italia, molti sono coloro che hanno sottolineato come gli abiti (colori neutri, niente di aderente, taglie morbide) si avvicinino soprattutto allo stile maschile. 

“Parità di genere non significa mascolinizzazione” ha scritto qualcuno su Twitter incalzato da chi ha definito la trovata  “sessista”, sebbene non manchi chi ha accolto con entusiasmo l’originale stile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zara lancia la linea ‘Ungendered’: è polemica per l’abbigliamento ‘sessista’

Today è in caricamento