Lattice come una seconda pelle, il nuovo fetish si chiama Zentai

Viene dal Giappone la pratica dello Zentai, che vuole i suoi adepti inguainati in tute di latex e il volto coperto

Cominciava davvero ad annoiare il solito fetish con lei strizzata tra lacci e bustini, stivali alla moschettiera e il frustino in mano: adesso finalmente il fantasy fa capolino anche nell'abbigliamento dei patiti del BDSM (Bondage Disciplina Sado Maso).

Nata nel  Paese del  Sol Levante, lo Zentai è una nuova pratica che sta riscuotendo grande successo e vuole tutti i suoi adepti completamente vestiti di tute di lattice aderentissime, spesso ispirate ai personaggi cult dei fumetti.

Regola inderogabile, il volto dev'essere a sua volta coperto, a celare accuratamente l'identità dell'eroe o dell'eroina di turno.

L'Uomo Ragno e Cat Woman possono così amoreggiare in tutta riservatezza, accarezzandosi a vicenda ogni parte del corpo, celato e nello stesso tempo esaltato in tutte le sue curve e i suoi anfratti per merito delle caratteristiche del latex, materiale morbido e aderente come una seconda pelle.

L'eccitazione data dallo Zentai pare anzi che sia particolarmente intensa e raffinata, un misto di immaginazione, curiosità e mistero, in abbinamento alle sensazioni erotiche che il lattice trasmette a chi lo sfiora - o lo indossa.

Insomma, è un giochino tutto nuovo, che anima le notti degli appassionati al genere, che si ritrovano nei club sorti allo scopo oppure su apposite chat on line, per scambiarsi consigli ed opinioni.

Diffusosi rapidamente anche in Italia, lo Zentai sta riscuotendo sempre più adepti; quanto all'attrezzatura, inutile dire che  può essere acquistata on line, grazie ai siti web stranieri che ne consentono l’esportazione in tutto il mondo.

Versione rinnovata e corretta del Carnevale e del rito della maschera, impossibile non riflettere sul fatto che lo Zentai ripropone in fondo una moderna interpretazione del domino del Settecento, l'ampio mantello che nascondeva le fattezze degli aristocratici della Serenissima mentre erano in cerca di facili evasioni lungo le calle veneziane (solo che allora non esisteva il latex...)

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Un nuovo Dpcm anti-Covid in arrivo tra domenica e lunedì: "L’Italia chiude alle 22"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento