rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Rincari da incubo

Bollette, la stangata di Capodanno è servita: luce +55%, gas +41,8%

L'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera) ha diffuso gli aggiornamenti sulle tariffe del primo trimestre 2022: ''Gli interventi del Governo hanno limato scenari peggiori''. Unc: ''Batosta da mille euro a famiglia''

Il 2022 si presenta subito con una pessima sorpresa per gli italiani: il deciso aumento dei prezzi per le bollette di luce e gas. Nonostante gli interventi del Governo che limitano scenari peggiori l'aumento per la famiglia tipo in tutela sarà, infatti, del 55% per la bolletta dell'elettricità e del 41,8% per quella del gas per il primo trimestre del 2022. A fornire i dati sugli aumenti è direttamente Arera, che in un comunicato precisa che i nuovi straordinari record al rialzo dei prezzi dei prodotti energetici all'ingrosso (quasi raddoppiati nei mercati spot del gas naturale e dell'energia elettrica nel periodo settembre-dicembre 2021) e dei permessi di emissione di CO2, senza interventi, avrebbero portato ad un aumento del 65% della bolletta dell'elettricità e del 59,2% di quella del gas.

Bollette, gli aumenti e le misure del Governo

I 3,8 miliardi di euro circa stanziati dal Governo con la Legge Bilancio 2022 sono stati destinati al contenimento della bolletta delle famiglie e delle microimprese, allocando 1,8 mld di euro alla riduzione degli oneri generali di sistema per l'elettricità e 480 milioni per quelli gas nel prossimo trimestre, oltre a 912 milioni destinati al potenziamento dei bonus. A questo si è aggiunta una riduzione al 5% dell'Iva per le bollette gas. L'Autorità, per il settore elettrico, ha conseguentemente potuto confermare la riduzione degli oneri generali di sistema per il trimestre gennaio-marzo 2022 previsto per la generalità dei clienti elettrici, e l'azzeramento per i clienti domestici e le piccole attività in bassa tensione. Anche la bolletta gas per il primo trimestre 2022, grazie alle risorse straordinarie stanziate, sarà meno pesante per la parte relativa agli oneri di sistema, anch'essi pressoché azzerati per la generalità delle utenze.

Le misure del Governo, sottolinea Arera, consentono di mantenere sostanzialmente invariata la spesa per elettricità e gas per le famiglie che percepiscono i bonus sociali elettricità e gas. Per queste famiglie, peraltro, da luglio è definitivamente attivo l'automatismo che consente a chi ne ha diritto (nuclei con Isee non superiore a 8.265 euro, 20.000 se con più di 3 figli) di trovare il bonus sociali direttamente accreditato in bolletta, semplicemente effettuando la richiesta dell'Isee. Resta invece necessaria la compilazione della domanda per le riduzioni da disagio fisico (utilizzo di apparecchiature elettromedicali salvavita). Il bonus ''automatico'' in bolletta è operativo grazie alla collaborazione tra Arera e i soggetti che gestiscono i dati dell'Isee e delle utenze, rispettivamente Inps e Acquirente Unico.

Perché aumentano i prezzi?

Gli aumenti delle bollette, rileva Arera, riflettono il trend di forte crescita delle quotazioni internazionali delle materie prime energetiche e del prezzo della CO2. In particolare, il prezzo spot del gas naturale al Ttf (il mercato di riferimento europeo per il gas naturale) è aumentato, da gennaio a dicembre di quest'anno, di quasi il 500% (da 21 a 120 euro/MWh nei valori medi mensili); nello stesso periodo, il prezzo della CO2 è più che raddoppiato (da 33 a 79 euro/tCO2). La crescita marcata dei costi del combustibile e della CO2 si è riflessa, quindi, nel prezzo dell'energia elettrica all'ingrosso (Pun) che, nello stesso periodo, è aumentato di quasi il 400% (da 61 a 288 euro/MWh nei valori medi mensili). Analoghe ripercussioni sui prezzi per i consumatori finali si sono registrate in tutta Europa. Con riferimento al primo trimestre 2022, i prezzi a termine rilevati nel mese dicembre non segnalano ancora un'inversione di tendenza, attestandosi per il gas naturale intorno ai 118 euro/MWh e per l'energia elettrica intorno ai 300 euro/MWh.

La spesa per le famiglie 

In termini di effetti finali, per la bolletta elettrica la spesa per la famiglia-tipo nell'anno scorrevole, compreso tra il 1° aprile 2021 e il 31 marzo 2022, sarà di circa 823 euro, con una variazione del +68% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente (1° aprile 2020 - 31 marzo 2021), corrispondente a un incremento di circa 334 euro/anno. Nello stesso periodo, la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.560 euro, con una variazione del +64% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente, corrispondente ad un incremento di circa 610 euro/anno. 

L'Arera ha anche confermato l'annullamento transitorio degli oneri generali di sistema in bolletta e potenziato il bonus sociale alle famiglie in difficoltà, in base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2022, con cui il Governo, oltre a ridurre l'Iva sul gas al 5% per il trimestre, ha stanziato le risorse necessarie agli interventi, con ciò consentendo di alleggerire l'impatto su 29 milioni di famiglie e 6 milioni di microimprese. Lo rende noto l'Arera in un comunicato.

Bonus sociali e rate 

Per le famiglie in difficoltà bonus sociali aumentati e possibilità di rateizzazione. Lo rende noto l'Arera precisando che per 2,5 milioni di nuclei familiari aventi diritto, in base all'Isee, ai bonus sociali per l'elettricità e per 1,4 milioni che fruiscono del bonus gas, gli incrementi tariffari sono stati sostanzialmente compensati: gli importi definiti per il prossimo trimestre, grazie alle risorse messe a disposizione dalla legge Bilancio, consentono, alle famiglie in condizioni di difficoltà di proteggersi dall'incremento.

L'Autorità, infatti, ha potenziato i bonus che, per il solo primo trimestre 2022, sosterranno le famiglie in difficoltà con circa 600 euro: 200 euro per l'elettricità (famiglia con 3-4 componenti) e 400 euro per il gas (famiglia fino a 4 componenti, con riscaldamento a gas in zona climatica D). Come previsto dalla Legge di Bilancio Arera, si legge nella nota, ha definito, per i clienti domestici che dovessero trovarsi in condizioni di morosità, le modalità di rateizzazione delle bollette di elettricità e gas emesse da gennaio ad aprile 2022, per un periodo massimo di 10 mesi e senza interessi. Per il sistema di rateizzazione è previsto un fondo di 1 miliardo di euro, con un meccanismo di anticipo alla filiera elettrica da attuarsi con la Csea, la Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali.

Unc: ''Stangata record da mille euro''

L'aumento dei prezzi segnalato da Arera ha subito provocato la reazione delle associazioni dei consumatori, preoccupate per l'effetto dei rincari sulle tasche delle famiglie italiane. "Una stangata senza precedenti che rischia di diventare una Caporetto per famiglie e piccole e medie imprese. Sono bollette da infarto!": ha commentato il responsabile del settore energia dell'Unione nazionale consumatori, Marco Vignola, in una nota. Secondo lo studio dell'Unc, per una famiglia tipo significa spendere nel 2022 (dal primo gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, nell'ipotesi di prezzi costanti), 441 euro in più per la luce e 567 euro per il gas. Una maggior spesa complessiva pari, quindi, a 1.008 euro.

"Un rincaro record. Mai, da quando ci sono gli aggiornamenti tariffari trimestrali stabiliti dall'Authority, ossia dal gennaio 2003, si sono verificati rialzi così elevati, né per la luce né per il gas", afferma Vignola. "Ora il Governo, come promesso da Draghi, deve abbassare le bollette prendendo i soldi da quei produttori che hanno fatto extraprofitti fantastici perché hanno prodotto energia a basso costo, rivendendola poi ai prezzi lunari di mercato, facendo speculazioni belle e buone" conclude.

L'associazione di consumatori ha stilato la classifica di tutti gli aumenti trimestrali del mercato tutelato stabiliti da Arera dal gennaio 2003 fino ad oggi (prima gli aggiornamenti erano bimestrali), sia per la luce che per il gas. Per la luce l'incremento di oggi, +55%, si colloca al primo posto, battendo il precedente primato del trimestre in corso, pari a +29,8%, mentre per il gas, con +41,8% si straccia l'aumento storico del terzo trimestre 2021, pari a +15,3 per cento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette, la stangata di Capodanno è servita: luce +55%, gas +41,8%

Today è in caricamento