Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia

Come sapere quali auto possono farti finire nel mirino del Fisco

Con immobili e natanti, tra i "beni indice" di capacità fiscale anche diversi tipi di vetture

In fase di pre-accertamento, il Fisco affida interamente alla matematica la verifica della compatibilità tra la capacità di reddito dichiarata dai contribuenti e i costi di acquisto e mantenimento di particolari beni riportati nei registri o elenchi di legge.

A far muovere il radar antievasione, in particolare, non è solo l’acquisto, ma anche il costo di mantenimento e manutenzione per il loro godimento. Con gli immobili e i natanti, tra le voci di spesa più influenti per quanto riguarda la - presunta - capacità di reddito dei contribuenti ci sono le automobili che hanno consistenti costi periodici che vanno dalla tassa di circolazione al carburante passando per revisione e manutenzione.

Quando una vettura è di lusso per il Fisco

Ad individuare le caratteristiche che rendono un’auto di lusso per il Fisco sono gli indici determinati da un apposito Decreto Ministeriale, aggiornato con cadenza biennale sulla base della "analisi di campioni significativi di contribuenti", in funzione della composizione del nucleo familiare e dell'area geografica di appartenenza.

A rendere un'auto di lusso è la potenza espressa in Kw: sono infatti definite di lusso, in base agli ultimi indici pubblicati, le vetture con potenza superiore ai 251 Kw, le stesse cioé che scontano il superbollo.

Auto storiche e d'epoca

Non sfuggono agli indici, inoltre, le auto d’epoca, cioè quelle che hanno almeno 30 anni di vita e sono iscritte negli appositi registri. Attenzione: non importa che l’auto non venga utilizzata, basta infatti il possesso per esprimere un’alta capacità di reddito e, di conseguenza, contributiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come sapere quali auto possono farti finire nel mirino del Fisco

Today è in caricamento