Guerra commerciale, schiarita sui dazi tra Cina e Usa: Trump firma la pace

Trump ha firmato la cosiddetta 'fase uno' dell'accordo commerciale tra Usa e Cina. In cambio di cospicui incrementi di acquisti da parte di Pechino, gli Stati Uniti dimezzeranno al 7,5% i dazi su 120 miliardi di dollari di prodotti importati

Fermo immagine da diretta video @TheWhiteHouse

Il presidente statunitense, Donald Trump, ha firmato la cosiddetta 'fase uno' dell'accordo commerciale tra Usa e Cina, insieme al vicepremier cinese, Liu He. Le 94 pagine del documento segnano una tregua dopo 18 mesi di scontri a colpi di dazi

In cambio di un dimezzamento delle imposizioni commerciali Pechino acquisterà beni e servizi a stelle e strisce per 200 miliardi di dollari nei prossimi 2 anni. 

"È un passo importante verso un commercio equo con la Cina" ha detto Trump parlando di momento storico. "Abbiamo creato un rapporto molto stretto" ha detto Trump prima della firma sull'accordo, parlando del presidente cinese Xi Jinping, che ha seguito la cerimonia dalla Cina.

Lo stesso presidente cinese ha parlato di un accordo "buono per Cina, per gli Stati Uniti e per il mondo intero" in una lettera letta dal vice premier cinese Liu He durante la cerimonia alla Casa Bianca.

"In questo spirito spero che la parte americana tratterà in modo equo le società cinesi e le loro attività di commercio ed investimenti. Il prossimo passo che le due parti devono intraprendere è l'applicazione dell'accordo in un modo veramente onesto e ottimizzare il suo impatto positivo".

La Borsa Wall Street intanto ha fissato il nuovo record: il Dow Jones sale dello 0,57% a 29.102,54 punti, il Nasdaq avanza dello 0,43% a 9.290,98 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,38% a 3.295,47 punti.

Dazi, che cosa cambia con l'accordo tra Usa e Cina

Gli Stati Uniti manterranno i dazi sulle importazioni dalla Cina fino a quando le parti non si accorderanno sulla seconda parte dell'accordo commerciale. "La fase due dei negoziati comincerà presto" ha spiegato Trump spiegando che "se raggiungeremo un accordo, i dazi esistenti saranno rimossi".

In base al nuovo accordo la Cina si impegna ad aumentare gli acquisti di prodotti statunitensi di circa 200 miliardi di dollari in due anni.

  • Pechino dovrebbe acquistare 32,9 miliardi di dollari di prodotti industriali aggiuntivi nel 2020 e 44,8 miliardi di dollari l'anno successivo.
  • La Cina dovrebbe aumentare gli acquisiti di prodotti agricoli statunitensi di 12,5 miliardi di dollari quest'anno e di 19,5 miliardi l'anno prossimo.
  • I cinesi si impegnano inoltre ad aumentare gli acquisti di prodotti energetici di circa 18,5 e 33,9 miliardi di dollari nel 2020-2021.
  • Infine, Pechino si impegna ad aumentare gli acquisti di servizi di circa 12,8 miliardi di dollari nel 2020 e di 25,1 miliardi di dollari nel 2021.

In cambio, gli Stati Uniti dimezzeranno al 7,5% i dazi su 120 miliardi di dollari di prodotti importati dalla Cina e non procederanno con nuovi dazi.

L'accordo commerciale prevede anche che Pechino si impegni a non lanciarsi in svalutazioni valutarie. Dall'1 aprile inoltre la Cina consentirà il pieno controllo da parte di società finanziarie straniere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • SuperEnalotto, l'estrazione di oggi lunedì 1 giugno 2020

  • Bonus auto da 4000 euro: arriva l'eco-sconto per salvare l'automotive

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 4 giugno 2020

  • A giugno ultima busta paga "light", poi arriva il bonus fino a 100 euro

  • Coronavirus, ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

Torna su
Today è in caricamento