L'addio alle monetine da 1 e 2 centesimi nel 2021

La Commissione europea ha aperto una consultazione online per invitare aziende, consumatori e imprese ad esprimere la loro opinione sull'utilità dei cosiddetti 'ramini'. L'idea in fase di valutazione è l'addio ai centesimi e una legge sull'arrotondamento dei prezzi

Monetine da 1 e 2 centesimi (FOTO ANSA)

Stiamo per dire definitivamente addio alle monetine da 1 e 2 centesimi? In Italia non vengono più coniate dal 2018, ma presto potrebbero uscire del tutto dalla nostra vita quotidiana. Secondo quanto emerge dall’apertura di una nuova consultazione di oggi, la Commissione europea entro la fine del 2021 potrebbe fare una proposta di abolizione dei cosiddetti 'ramini'. L'Ue intende capire, coinvolgendo tutte le parti interessate, dalle istituzioni ai consumatori, la reale utilità delle monete di piccolo taglio.

Addio alle monetine da 1 e 2 centesimi? La consultaizione online

Il periodo di riflessione e confronto tra Bruxelles e chiunque vorrà partecipare durerà 15 settimane e si svolgerà nell’agorà digitale del sito della Commissione dove risultano già una quarantina di pareri arrivati nelle prime ore dall'apertura ai contributi. La valutazione riguarda la legislazione dell’Ue, per essere precisi il regolamento 651 del 2012, che impone alla Commissione di esaminare periodicamente e attentamente l'uso di diverse denominazioni di monete in euro rispetto ai criteri di costo e accettabilità da parte del pubblico.

Sulla base di questa nuova valutazione l’esecutivo Ue deciderà alla fine del 2021 se adottare o meno una proposta legislativa sulle regole di arrotondamento uniformi per i pagamenti in contanti nella zona euro, ed eventualmente ritirare dalla circolazione le monete da 1 e 2 centesimi, che in questo caso diventerebbero dei modesti pezzi da collezione per gli appassionati di numismatica. 

Addio ai centesimi, l'impatto degli arrotondamenti

Come precisato dalla stessa Commissione, il principale aspetto in fase di valutazione è l'impatto  economico, ambientale e sociale dell’introduzione dell’arrotondamento dei prezzi. Non si tratterebbe di una vera e propria novità, visto che in alcuni Paesi europei questo già avviene: in Belgio succede dallo scorso dicembre, così come in Finlandia e Irlanda. Anche in Italia, dove le monetine da 1 e 2 centesimi non vengono più coniate dal 2018, i rivenditori sono autorizzati ad arrotondare per difetto ed eccesso i prezzi, così da non dover restituire il resto in monetine di piccolo (anzi piccolissimo) taglio.

I 'ramini' mantengono comunque il loro valore legale, quindi ogni negozio è autorizzato ad accettarle, fattore che rimarrebbe in vigore anche durante il processo di eliminazione, con l'arrotondamento che coinvolgerebbe le monete da 5 centesimi. Detto in parole povere, l'arrotondamento avverrebbe, per effetto o difetto, fino ai 5 cent più vicini. Per fare un esempio pratico, ecco come dovrebbero avvenire gli arrotondamenti

  • 0,1 e 0,2 euro: zero centesimi
  • 0,3 e 0,4 euro: cinque centesimi
  • 0,6 e 0,7 euro: cinque centesimi
  • 0,8 e 0,9 euro: dieci centesimi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lele Mora senza filtri: "Alberto Matano e il suo amico speciale. Garko? Fui io a fargli vincere concorsi, poi lo portai da Tarallo"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Il Dpcm 25 ottobre chiude l'Italia alle 18 ma...

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di oggi sabato 24 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Chi è Roberto Zappulla, marito di Maria Teresa Ruta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento