rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
La classifica dei rincari

Stangata sugli affitti brevi: da Roma a Venezia, le città più care in cui soggiornare

Tra cedolare secca e codice identificativo, il 2023 è stato un anno di novità per gli alloggi turistici. AirDna ha raccolto i dati da Airbnb, Expedia e altri grandi host: ecco cosa è emerso

Il mercato degli affitti brevi continua a crescere. In molte località italiane si è tornati ai livelli pre-Covid in termini di quantità di annunci (il 2019 fu un anno d'oro per il turismo), in altre città la quantità di alloggi disponibili sono ulteriormente cresciuti.

Dati positivi per il settore turistico, ma che per gli utenti si traducono in un'impennata dei prezzi. Il portale di statistiche e misurazioni AirDna, che raccoglie dati da Airbnb, Vrbo (Expedia) e da oltre 1,5 milioni di gestori di proprietà e host, elaborati per Il Sole 24 ore fotografano la situazione degli affitti brevi nel nostro Paese, e mostrano le città in cui i rincari sui prezzi sono particolarmente consistenti.

Roma in testa per numero di alloggi, Milano cresce di più. Ma i conti più salati sono altrove

La città con il numero maggiore di alloggi in assoluto resta Roma, con 22.080 locazioni turistiche: in crescita rispetto al 2022 ma ancora indietro rispetto all’anno da primato per il turismo italiano, il 2019, quando il numero di alloggi superava  le 30mila unità. Il maggior aumento dell’offerta per affitti brevi si registra a Milano che ,insieme a Torino, è tornato ai livelli pre-pandemia. Nelle due città il numero di locazioni è cresciuti rispettivamente del +5 e +22%.

Ho provato a comprare una casa per affittarla: ecco quanto ho guadagnato (today.it)

A vincere il primato di città più cara è però Venezia: per una sola notte in città il prezzo medio è di 209,63 euro. Aumento notevole, se si considera che quattro anni fa la cifra si attestava a 138 euro. Tuttavia, tra i comuni presi in esame dalla ricerca di Airdna, Venezia risulta sì la città con il prezzo medio per notte più alto, ma non quella in cui i prezzi sono cresciuti di più. Nella classifica dei rincari spiccano tre città: Napoli, Roma e Firenze, i cui prezzi sono aumentati di oltre il 60%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stangata sugli affitti brevi: da Roma a Venezia, le città più care in cui soggiornare

Today è in caricamento