Domenica, 25 Luglio 2021
Economia Italia

Alitalia senza acquirenti lascia a terra novemila lavoratori in cassa integrazione

La compagnia di bandiera in amministrazione straordinaria ha presentato il proprio piano ai sindacati. Si tratterebbe di una Cigs a rotazione che riguarderà complessivamente 4.455 lavoratori del personale navigante e 5.582 tra il personale di terra

Alitalia avrebbe proposto ai sindacati il ricorso ad una nuova cassa integrazione, a far data dal 31 dicembre 2019, giorno di scadenza degli ammortizzatori sociali attualmente in essere, e fino al 23 marzo 2020. Si tratterebbe di una Cigs a rotazione che riguarderà complessivamente 4.455 lavoratori del personale navigante (1.243 di personale navigante tecnico e 3.212 di personale navigante di cabina) e 5.582 tra il personale di terra.

Per quanto riguarda il meccanismo della rotazione, che dipenderà della variabilità delle attività nel corso del Winter season 2019-20, questo implicherà, sul fronte del personale navigante, un numero massimo - di volta in volta - di 80 persone per quanto riguarda il personale navigante tecnico (comandanti) e 350 per il personale navigante cabina. Per il personale di terra invece il numero massimo sarà di 750.

L'Italia si ferma per crisi: ex Ilva e non solo, lavoratori in piazza

La prossima sarà una settimana di fuoco sul lato sindacale. Cgil Cisl Uil hanno annunciato una nuova fase di mobilitazione. Martedi 10 dicembre alle ore 9,30 a Roma a Piazza Santi Apostoli ci sarà una grande assemblea sui temi della crescita, le crisi aziendali, lo sblocco dei cantieri e delle infrastrutture, lo sviluppo del Mezzogiorno.

Nella manifestazione, spiegano i sindacati in una nota, confluirà anche la protesta dei lavoratori metalmeccanici della ex Ilva, in sciopero sempre il 10 dicembre in tutti gli stabilimenti siderurgici, ma anche testimonianze da Almaviva, Alitalia, Mercatone Uno e Conad.

Giovedì 12 dicembre, sempre a Piazza Santi Apostoli, al centro dell' iniziativa sindacale ci sarà la richiesta del rinnovo dei contratti pubblici e privati, la richiesta di assunzioni nella Pubblica Amministrazione, nella sanità, nei comparti dell'istruzione, dell' Università e della ricerca e la stabilizzazione del precariato.

Martedì 17 dicembre a Piazza Santi Apostoli si svolgerà l'ultima delle manifestazioni- assemblee sui temi dello stato sociale, la rivalutazione delle pensioni, la riforma fiscale e la legge sulla non autosufficienza.

Iniziative, attivi, assemblee, presidi nei luoghi di lavoro e nel territorio si svolgeranno da lunedì 9 dicembre al 18 dicembre in tutte le regioni italiane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alitalia senza acquirenti lascia a terra novemila lavoratori in cassa integrazione

Today è in caricamento