Domenica, 25 Luglio 2021
Economia

Ape sociale, domande in scadenza: quando e come richiedere il sussidio

Una circolare dell'Inps ricordare l'imminente scadenza per la presentazione della domanda di certificazione dei requisiti per l'Ape sociale: tutte le scadenze e le informazioni utili da sapere sull'anticipo pensionistico

Ape sociale, c'è tempo fino al 31 marzo. Questa infatti la prima data utile per presentare la domanda di certificazione dei requisiti per l'anticipo pensionistico a carico dello Stato.

L'Inps infatti ha ricordato in una recente circolare che il termine fissato per presentare le domande di certificazione dei requisiti per l'Ape sociale scade tra una settimana: il 31 marzo quindi è una data che i lavoratori delle categorie tutelate che vogliono beneficiare dell'anticipo pensionistico con l'assegno dello Stato (e uscire dal lavoro così con 3 anni e 7 mesi d'anticipo) devono tenere bene a mente. 

C'è però tempo anche fino al 15 luglio 2018 per presentare altre domande di certificazione, come ricorda il portale La Legge per Tutti, e ancora fino al 30 novembre 2018. Chi presenterà la documentazione entro questa data però vedrà accolta la domanda per l'accesso all'Ape Sociale solo se ci saranno ancora risorse residue. 

In pensione con 41 anni di contributi, pubblicato il decreto: chi ne ha diritto

Ape Sociale, chi può presentare la domanda

Possono presentare la domanda per l'Ape sociale nel 2018 chi è in possesso del necessario requisito contributivo e di quello relativo alle categorie specifiche dell'Ape sociale, a patto che siano maturati entro il 31 dicembre 2018. 

Hanno accesso all'Ape sociale i lavoratori che hanno già compiuto 63 anni d'età, iscritti all'assicurazione generale obbligatoria (Ago), altre forme sostitutive ed esclusive di questa, o alla Gestione Separata Inps, a patto che cessino ogni attività lavorativa e non siano già titolare di una pensione diretta. Devono inoltre far parte di particolari categorie tutetale, come gli addetti ai lavori gravosi, i disoccupati di lungo corso, i caregiver e gli invalidi dal 74% in su. 

Come presentare la domanda per l'Ape sociale e quando si avrà una risposta

Il primo passo che il lavoratore deve fare è inviare all'Inps la certificazione del diritto all'Ape sociale. Può farlo tramite patronato oppure andando sul sito dell'Inps (bisogna essere in possesso però delle credenziali di accesso com Pin, carta nazionale dei servizi o Spid di secondo livello). Ricordiamo le scadenze del 31 marzo e del 15 luglio per chi matura i requisiti entro il 31 dicembre 2018 e la finestra ultima del 30 novembre 2018 (rischiosa, visto che per le domande pervenute entro questa data saranno prese in considerazione solo in base alle risorse residue).

Pensioni, Ape sociale e volontario non si possono chiedere prima di 63 anni e 5 mesi 

Una volta inviata la domanda per la certificazione dei requisiti per l'Ape social cosa succede? Bisogna aspettare che l'Inps faccia il suo lavoro ed attendere la comunicazione ufficiale da parte dell'Istituto di previdenza sociale con la quale vengono certificati questi requisiti. 

Ad esempio:

  • per le domande presentate entro il 31 marzo, la risposta potrebbe arrivare entro il 30 giugno 2018
  • per le domande presentate entro il 15 luglio 2018, la risposta potrebbe arrivare entro il 15 ottobre 2018
  • per le domande presentate entro il 30 novembre 2018, la risposta dovrebbe arrivare entro il 31 dicembre 2018

Come richiedere l'Ape sociale

Dopo aver ricevuto da parte dell'Inps la comunicazione ufficiale sulla certificazione dei requisiti per l'Ape sociale è il momento di passare alla domanda vera e propria, tramite patronato o dal portale web dell'Istituto. Chi ha già tutti i requisiti dell'Ape sociale può inviare la domanda di certificazione del diritto all'anticipo pensionistico insieme alla domanda di pensione vera e propria, aspettando però sempre una risposta da parte dell'Inps.

Quando sarà pagata l'Ape sociale?

Per chi ha presentato sia la domanda di verifica delle condizioni sia quella per l'accesso al beneficio entro la scadenza del 31 marzo 2018, l'Ape sociale avrà decorrenza dal primo giorno del mese successivo al perfezionamento di tutti i requisiti, compreso quello della cessazione dell'attività lavorativa, e il trattamento non potrà avere decorrenza anteriore al 1 febbraio 2018.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ape sociale, domande in scadenza: quando e come richiedere il sussidio

Today è in caricamento